DE

FR

IT

Numero 01/2021

Formazione professionale di base

Formule di sostituzione temporanee per la formazione in azienda

La task force "Prospettive tirocinio" informa circa le formule di sostituzione temporanee (francese/tedesco) per la formazione in azienda. In particolare rimanda a una raccomandazione della CSFP (francese/tedesco), concernente il conseguimento degli obiettivi di formazione per l'anno scolastico 2020/2021, che esorta i Cantoni a dimostrarsi aperti nei confronti di modelli di formazione alternativi. Questi possono essere l'impiego dei centri destinati ai corsi interaziendali per sopperire alla formazione in azienda, l'organizzazione di corsi pratici intensivi o la cooperazione intercantonale. La task force ha pubblicato alcuni esempi sul suo sito.

Valutazione della campagna formazioneprofessionaleplus.ch

La SEFRI ha incaricato econcept di valutare la fase 2015-2019 della campagna formazioneprofessionaleplus.ch. Lo scopo della valutazione è stato quello di verificare l'organizzazione  e i risultati della campagna, nonché quello di raccogliere informazioni utili per un'eventuale campagna successiva dal 2022. Nel complesso, formazioneprofessionaleplus.ch viene giudicata positivamente quanto a pertinenza, credibilità e livello qualitativo, ma la sua visibilità presso i pubblici target potrebbe essere ancora migliorata. Gran parte dei mezzi di comunicazione impiegati ha avuto un'eco positiva su scala nazionale. Il rapporto finale può essere visionato qui (francese/tedesco).

Asilo: formazione professionale senza interruzioni

I richiedenti l'asilo la cui domanda è stata respinta devono poter terminare la formazione prima di lasciare la Svizzera. È quanto prevede una mozione della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale adottata lo scorso 16 dicembre. L'atto parlamentare è stato elaborato in seguito a un appello intitolato "Un apprendistato – Un futuro". L'obiettivo è quello di evitare interruzioni della formazione dopo una lunga procedura d'asilo. Ad ogni modo, a partire dal febbraio 2021 non dovrebbero più esserci allievi sottoposti al diritto previgente, nella misura in cui le decisioni dovrebbero essere pronunciate entro 140 giorni, cosa che escluderebbe i casi di rigore.
Comunicato stampa

Formazione professionale in campo sociale: statistiche

SavoirSocial ha preparato alcune statistiche chiave sulla formazione professionale in campo sociale. I grafici rivelano ad esempio che, a livello nazionale, quasi 3000 aziende formano operatori socioassistenziali (OSA). Ogni azienda formatrice occupa in media 3,3 allievi OSA (anno di riferimento 2017; non sono disponibili dati più recenti). Altri grafici riportano invece il numero di rapporti di tirocinio e quello dei titoli conseguiti nella formazione professionale superiore (fino al 2019).

SO: formazione a tempo parziale nell'amministrazione

Spesso, per motivi di tempo, una formazione professionale a tempo pieno si rivela una scelta impossibile per genitori soli. Il Canton Soletta ha quindi istituito un posto di tirocinio per impiegati di commercio AFC rispettivamente per assistenti d'ufficio CFP a tempo parziale. La formazione avrà inizio ad agosto 2021 presso l'Ufficio cantonale della sicurezza. Mentre il programma della scuola professionale e quello dei corsi interaziendali rimarranno invariati, la presenza in azienda sarà ridotta. Le persone in formazione saranno accompagnate da un coach. Finora questa formula è stata messa in atto solo in occasione di singole iniziative, quali Stiftung Chance  o Amie in Basel, come pure nel quadro della promozione dei talenti (sport o musica).
Comunicato stampa

VD: rapporto di valutazione sui titoli della formazione professionale per adulti

L'Università di Losanna ha valutato la procedura relativa ai titoli della formazione professionale per adulti nel Canton Vaud. Le autorità cantonali avevano richiesto questa valutazione per poter sviluppare l'offerta e la qualità delle prestazioni in materia. Il rapporto di valutazione presenta l'esperienza dei candidati, i fattori di successo e una serie di possibilità volte a migliorare la procedura. Sebbene la maggior parte delle persone interpellate – candidati e responsabili – si siano dette soddisfatte delle prestazioni legate alla procedura, molte non hanno concordato sul fatto che il procedimento possa essere reso più efficiente ottimizzando alcuni aspetti (ad es. ammissione, corsi e titolo).

Formazione professionale superiore e continua

UST: grande soddisfazione per la formazione professionale superiore

Se potesse scegliere di nuovo, il 90% dei candidati a un titolo della formazione professionale superiore intraprenderebbe lo stesso percorso. Questo il risultato di uno studio dell'UST che, tra le altre cose, ha preso in esame struttura, costi e finanziamento della formazione. In media quasi la metà dei costi è a carico dei candidati. La più importante fonte di finanziamento esterna è il datore di lavoro, che sostiene tra il 23% (SSS) e il 41% (diploma federale) dei costi di formazione. Se i candidati percepiscono contributi federali, il sostegno finanziario dei datori di lavoro diminuisce. Lo studio non conferma se questa è effettivamente la ragione per cui le sovvenzioni federali sostituiscono il finanziamento dei datori di lavoro.

Esami di professione ed esami professionali superiori: regolamenti approvati

La SEFRI ha approvato i seguenti regolamenti d'esame:

  • Tecnico/a del suono (EP);

  • Maestro/a giardiniere/a (EPS);

  • Terapista complementare (EPS).

I regolamenti d'esame sono disponibili nell'elenco delle professioni della SEFRI.

Formazione generale e scuole universitarie

Documento di base sulla formazione continua universitaria

swissuniversities ha pubblicato il documento di base "Valeurs de référence de la formation continue des hautes écoles" / "Eckwerte Hochschulweiterbildung", che precisa le disposizioni quadro comuni concernenti le offerte di formazione continua proposte da tutti i tipi di scuola universitaria. Il documento fa il punto della situazione e illustra le principali caratteristiche dei diversi modelli di formazione continua, in particolare i differenti diplomi e il loro valore in crediti ECTS. Inoltre, una piccola parte (definita da ogni singolo istituto) dei corsi preparatori agli esami della formazione professionale superiore può essere presa in considerazione per l'ottenimento di un diploma di formazione continua.
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

Studi e handicap: schede informative

Le persone affette da deficit o portatrici di handicap devono avere la possibilità di seguire degli studi senza incontrare ostacoli e senza essere vittime di discriminazione. Creato dalla rete interuniversitaria Études et handicap Suisse / Studium und Behinderung Schweiz, il sito swissuniability.ch (francese/tedesco) fornisce informazioni a studenti e docenti. Per questi ultimi sono messe a disposizione delle schede informative (francese/tedesco) relative all'insegnamento superiore inclusivo.

FFHS: nuovi indirizzi di approfondimento per il bachelor in Business Administration

A partire dal semestre autunnale 2021 la Scuola universitaria professionale a distanza Svizzera (FFHS) offrirà due nuovi indirizzi di approfondimento nell'ambito del Bachelor of Science in Business Administration. L'indirizzo Digital Business si occupa della trasformazione digitale. Gli studenti imparano a sviluppare modelli aziendali digitali e a utilizzare correttamente nuove tecnologie. L'indirizzo Leadership and Sustainability è invece incentrato sulla conduzione del personale e la gestione della sostenibilità. I partecipanti si occupano di etica della gestione e di orientamento alla sostenibilità in ambito aziendale.

BL: master SUP in Virtual Design and Construction

La Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (FHNW) prevede di introdurre, a partire dall'autunno 2021, un ciclo di studio Master of Science in Virtual Design and Construction in lingua tedesca e inglese presso il nuovo Institut Digitales Bauen di Muttenz. Il programma trasmette basi pratiche e teoriche della costruzione digitale, i relativi processi e forme di organizzazione, nonché le condizioni quadro giuridiche e le opzioni economiche di questa disciplina. In base al modulo scelto, gli studenti proseguiranno il loro percorso accademico in uno degli indirizzi di approfondimento seguenti: modellazione e gestione delle informazioni o collaborazione e creazioni di processi. Chi ottiene il diploma potrà contribuire alla realizzazione digitale di progetti di costruzione, sostenere una direzione aziendale nell'implementazione di nuove forme di cooperazione e nello sviluppo di una struttura aziendale che favorisca la digitalizzazione dell'impresa. Al programma sono ammessi i titolari di un bachelor, o diploma equivalente, in un settore affine a quello della costruzione, che hanno superato l'esame attitudinale.

VS: ciclo di studio bachelor SUP in arti figurative con specializzazione suono

A partire dal semestre autunnale 2021, l'École de design et haute école d'art di Sierre proporrà la specializzazione in "suono" nel quadro del bachelor SUP in arti figurative. Il nuovo programma (francese/inglese) offrirà un approccio di ricerca sperimentale pratico e teorico. Il corso è rivolto agli artisti che intendono approfondire la pratica orale e gli studi sul suono, partendo dalle arti figurative e in linea con la ricerca contemporanea sulla scena artistica internazionale.

Orientamento

Coronavirus e processo di scelta professionale

A causa del coronavirus, nel 2021 il processo di scelta professionale non potrà svolgersi dappertutto come di consueto. Laddove non è possibile organizzare stage d'orientamento o incontri informativi che consentono un'interazione diretta, vengono adottate misure alternative come presentazioni virtuali o borse dei posti di tirocinio. La task force "Prospettive tirocinio" invita tutti gli interessati a sfruttare le offerte a disposizione, consultabili sul sito orientamento.ch.
Comunicato stampa

Stress psicologico durante la seconda ondata di coronavirus

L'ultimo sondaggio dell'Università di Basilea sullo stress psicologico durante la seconda ondata di Covid-19 rivela che il carico emotivo legato a questo fenomeno è aumentato. Nel corso del lockdown di aprile 2020 la quota di persone che accusava gravi sintomi depressivi era pari al 9%, per raggiungere il 18% nel novembre 2020. Le fasce più colpite sono i giovani e le persone che a causa della pandemia subiscono perdite finanziarie. Sempre secondo il sondaggio, la Romandia sarebbe la regione più colpita della Svizzera.

OdASanté amplia il suo portale

OdASanté ha rinnovato il suo sito web (francese/tedesco). Attraverso il suo nuovo portale, l'organizzazione mantello fornisce informazioni sulla politica delle associazioni e della formazione, indicazioni dettagliate sulle professioni sanitarie (gesundheitsberufe.ch), gli strumenti con cui fare formazione ogni giorno e sugli esami federali (epsante.ch; francese/tedesco).

GE: effetti della crisi sanitaria per chi termina la scuola dell'obbligo

Per gran parte degli allievi che hanno difficoltà ad accedere al livello secondario II (e a rimanervi fino all'ottenimento del diploma), la chiusura delle scuole nella primavera 2020 a seguito della crisi sanitaria si è rivelata un'ulteriore insidia sul cammino verso una qualifica. Alcuni hanno tuttavia trovato una soluzione e hanno intrapreso un tirocinio. Questo è quanto risulta da uno studio del Service genevois de la recherche en éducation concernente la situazione degli allievi che si preparano a una formazione professionale di base in diverse istituzioni di formazione ginevrine. In questo contesto, i ricercatori hanno interpellato i giovani e i loro accompagnatori nonché analizzato le loro scelte professionali e le loro transizioni nel semestre autunnale 2020/2021.
Comunicato stampa

Mercato del lavoro

Conoscenze informatiche: domanda tra il 1990 e il 2019

Nel 2019 il 44% delle offerte di lavoro implicava conoscenze informatiche, mentre tale richiesta non rispecchiava affatto le esigenze aziendali dei primi anni '90. È quanto emerge da una valutazione (francese/tedesco) dell'Osservatorio del mercato del lavoro dell'Università di Zurigo effettuata su decine di migliaia di offerte pubblicate negli ultimi 30 anni. Un altro dato emerso dalla valutazione è il grande divario tra le diverse professioni per quel che concerne il genere di conoscenze informatiche nonché la misura e il periodo in cui vengono richieste. Quando un'azienda non direttamente legata al settore IT richiede conoscenze informatiche, è disposta a corrispondere uno stipendio maggiore sempreché il genere di conoscenze richiesto sia esclusivo e non ancora parte integrante del profilo professionale in questione.

Settore bancario: soppressione di posti di lavoro tra il 2011 e il 2019

Nel 2019 le banche hanno occupato un numero di dipendenti pari a 89'531 equivalenti a tempo pieno; secondo i dati della Banca nazionale svizzera, i posti occupati nel 2011 erano quasi 20'000 in più. Questa flessione dell'occupazione nel settore bancario è stata tematizzata in un articolo della NZZ. La causa principale di questa evoluzione è riconducibile ai grandi istituti bancari e alle banche estere, che in gran numero hanno lasciato la Svizzera, mentre, dal 2009, le banche Raiffeisen e le banche cantonali hanno ampliato leggermente il proprio organico. Questa situazione potrebbe protrarsi nel tempo. In futuro il settore avrebbe infatti bisogno di sempre più informatici e di sempre meno impiegati allo sportello. La domanda di personale potrebbe subire una grave flessione soprattutto nel back office: i responsabili delle risorse umane prevedono che un posto su quattro nel back office e oltre il 10% nel retail banking, nell'amministrazione dei beni e nell'attività bancaria al dettaglio per le ditte sarà soppresso.

Concorrenzialità del personale TIC

Il processo di trasformazione del mercato del lavoro ha un forte influsso sul settore TIC. Uno strumento fondamentale, che consente di far fronte a esigenze in continuo mutamento, è la formazione professionale continua; prevederne la frequenza nel contratto di lavoro ha risultati positivi. Questo è quanto emerge da uno studio condotto dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (FHNW), che su incarico del sindacato syndicom ha analizzato i fattori che permettono al personale del settore TIC di rimanere concorrenziali sul mercato del lavoro.

Digitalizzazione: le FFS adottano contromisure per il personale

Sono migliaia i dipendenti delle FFS che, a seguito della digitalizzazione, stanno vivendo profondi cambiamenti nel proprio lavoro. Per farvi fronte, l'azienda ha però le sue contromisure, come ad esempio il "Boxenstopp" (fermata ai box; si veda l'articolo su knoten-maschen.ch) o il "Digi-Check". Un ruolo importante è anche quello del Centro per il mercato del lavoro (AMC) quale istituto collettore all'interno delle FFS. Gli sforzi profusi dalle ferrovie federali sono inoltre descritti in un articolo della rivista "La Vie économique" / "Die Volkswirtschaft", il quale conclude che l'azienda starebbe preparando adeguatamente il proprio personale a una realtà lavorativa caratterizzata da rischio, insicurezza, complessità e ambiguità.

ZH: nuovo indice del mercato del lavoro

In base all'utilizzo di diversi termini di ricerca in Google come, ad esempio, "URC", "disoccupato" e "sussidio di disoccupazione", l'Ufficio dell'economia e del lavoro del Canton Zurigo ha messo a punto un indice del mercato del lavoro cantonale. Il nuovo strumento rivela in tempo reale quante persone hanno perso il loro impiego o quante si aspettano un licenziamento. L'indice è fortemente correlato al numero di persone in cerca di lavoro. Dopo un marcato aumento registrato nel marzo 2020, questo tipo di ricerche è nettamente diminuito nei mesi successivi ed è relativamente stabile dalla scorsa estate.
Comunicato stampa

Varie

Studi sulla mobilità sociale

Spesso e volentieri il sistema educativo svizzero è oggetto di critiche per il fatto che il livello formativo dei figli è fortemente influenzato da quello dei genitori. "Se però ci si limita a osservare questa interdipendenza da una generazione a quella successiva, la valutazione circa la mobilità sociale si rivela ingannevole", così alcuni ricercatori dell'Università di Lucerna in un articolo pubblicato dalla NZZ. Al contrario, un'analisi condotta su più generazioni dimostra che l'influenza dei nonni sulla generazione attuale perde già metà del suo effetto, mentre nel caso dei bisnonni è pressoché impossibile confermare statisticamente un'interdipendenza attendibile.

IDES: documentazione parlamentare 12/2020

Il Centro informazioni e documentazione IDES della CDPE ha pubblicato il numero 12/2020 dell'elenco relativo alla documentazione parlamentare, in cui figurano gli interventi e i dossier concernenti la politica formativa attualmente trattati dall'Assemblea federale e dai parlamenti cantonali. I numeri precedenti possono essere consultati nell'archivio.

BE: nuova direttrice dell'Ufficio delle scuole medie superiori e della formazione professionale

Dopo 18 anni trascorsi a capo dell'Ufficio delle scuole medie superiori e della formazione professionale del Canton Berna, il prossimo mese di agosto Theo Ninck andrà in pensione anticipatamente. Gli subentrerà Barbara Gisi, che dal 2013 è stata direttrice della Federazione svizzera del turismo. Gisi è cresciuta a Olten e nel 1997 ha conseguito una licenza in diritto all'Università di Basilea. Ha poi seguito corsi di formazione continua in economia aziendale, gestione del personale e comunicazione politica.
Comunicato stampa

Torna all'inizio