19.01.2011

Integrazione professionale

Candidature: la prima impressione conta

Dallo studio condotto dalla società di recruitement specializzato Robert Half su un campione di oltre 2800 manager nel settore del personale e in quello finanziario in 13 paesi, emerge che l'asticella per i documenti della candidatura è posta in alto. La maggior parte dei responsabili del personale di Germania (67%), Svizzera (59%) e Austria (50%) decide in cinque o dieci minuti se vale la pena rileggere attentamente una candidatura o se va subito scartata. Tradotto per i candidati, il messaggio è questo: i documenti devono essere redatti con cura e i propri punti forti vanno messi in rilievo in modo convincente. Un semplice errore di battitura può significare un rifiuto nel processo di selezione.
Comunicato stampa (solo in tedesco)