Newsletter del 30.05.2012

Notizie di attualità del 30.05.2012

Formazione professionale di base

30.05.2012

Concetto di ricerca sulla formazione professionale

Il concetto di ricerca 2013-2016 dell'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) consolida il ruolo delle leading house e ne indica il futuro sviluppo. Il concetto poggia su nuove aree tematiche e pone l'accento sulla valorizzazione dei risultati della ricerca. Esso è uno strumento che per l'UFFT funge da ausilio mirato a facilitare la gestione strategica della formazione professionale. Fondamentalmente, si vogliono sviluppare delle soluzioni che rispondono a delle problematiche concrete con cui gli attori della formazione professionale si confrontano giorno dopo giorno.
Concetto di ricerca

30.05.2012

LU: breve resoconto dei colloqui sulla formazione professionale

Sono insufficienti le capacità dei giovani prosciolti dall'obbligo scolastico oppure sono troppo elevate le aspettative della formazione professionale? Questo interrogativo ha occupato i rappresentanti della formazione professionale e della scuola dell'obbligo, riuniti alla fine di aprile in una giornata di studio organizzata dal servizio della formazione professionale e formazione continua del Canton Lucerna. Le 170 persone che vi hanno partecipato hanno coralmente sostenuto il proposito di migliorare la comunicazione e la collaborazione tra il settore della scuola dell'obbligo e quello della formazione professionale.
Breve resoconto

30.05.2012

GE: formazione professionale e interculturalità

Il 26° Forum Vision 3, organizzato l'8 maggio 2012 dall'Ufficio per l'orientamento, la formazione professionale e continua del Canton Ginevra, ha riunito più di 170 persone. In occasione del forum si è cercato di rispondere alla domanda centrale "Formazione professionale e interculturalità: come raccogliere la sfida?". Dopo le conferenze, i partecipanti hanno seguito tre seminari: "Quale sostegno per i migranti in formazione professionale?", "Formazione e migrazione: opportunità o sventura?" e "L'immigrazione: una carta vincente per le imprese?"
Resoconto della manifestazione

30.05.2012

VS: due nuovi cicli di formazione

Con il rientro scolastico 2012/13, due nuovi cicli di formazione saranno dispensati a Sion: la formazione duale di meccanico di produzione AFC e la formazione scolastica a tempo pieno di progettista meccanico AFC. Queste offerte sono destinate ad arricchire la scelta proposta ai giovani e a rimediare alla mancanza di manodopera qualificata che colpisce l'industria tecnica di precisione.
Dossier di stampa

30.05.2012

Germania: rapporto sulla formazione professionale 2012

Il Parlamento tedesco ha approvato il Rapporto 2012 sulla formazione professionale. Il numero di nuovi contratti di tirocinio stipulati nel 2011 è aumentato del 2%, toccando quota 570 000. Il rapporto è completato dal compendio di dati dell'Istituto federale della formazione professionale (BIBB). Vi si asserisce che le opportunità di formazione per i giovani sono in continuo miglioramento. Alle aziende risulta tuttavia sempre più arduo individuare le persone "adatte" da formare. Quale commento conclusivo del compendio dati, si afferma che non si può al momento parlare di carenza di candidati ai posti offerti per una formazione professionale.

30.05.2012

Lussemburgo: validazione degli apprendimenti acquisiti

Il Ministero lussemburghese dell'educazione e della formazione professionale presenta la validazione degli apprendimenti acquisiti (VAA) nel suo sito internet. La procedura della VAA è descritta in undici domande e risposte completate da opuscoli, formulari ed esempi concreti disponibili online. Raccomandiamo una visita di questo sito, non fosse altro che per raffrontare l'esperienza del granducato con il dispositivo predisposto in Svizzera.

Formazione professionale superiore e continua

30.05.2012

Scuola superiore specializzata nazionale di viticoltura e enologia

Il curricolo di formazione superiore nel settore della viticoltura e dell'enologia sarà elaborato superando le frontiere linguistiche. La oml "AgriAliForm", in collaborazione con i centri di formazione Wädenswil e Changin sta infatti sviluppando una scuola specializzata superiore in viticoltura e enologia. A livello universitario professionale esiste già una forte collaborazione nel quadro del curricolo di master life sciences. La scuola d'ingegneria di Changin (EIC) propone un curricolo in enologia che si conclude con un bachelor of science. A partire dall'autunno 2012 l'offerta di curricoli master life sciences che la Haute École Spécialisée de Suisse occidentale HES-SO offre in collaborazione ad altre scuole universitarie professionali, tra le quali la ZHAW di Wädenswil, sarà ampliata con l'indirizzo viticoltura e enologia. Presso gli stessi istituti vengono tra l'altro formati cantinieri e viticoltori a livello AFC.
Comunicato stampa

30.05.2012

Regolamenti in consultazione

L'Associazione dei realizzatori pubblicitari Verband Werbetechnik+Print (VWP) ha presentato all'Ufficio della formazione professionale e della tecnologia un disegno di regolamento concernente l'esame professionale superiore di operatore pubblicitario con diploma federale.
Foglio federale del 30 maggio 2012

30.05.2012

Attestato professionale federale di gestione PMI

L'Unione svizzera delle arti e dei mestieri ha lanciato un progetto pilota per la validazione degli apprendimenti acquisiti che porta le donne all'ottenimento di un attesta to professionale federale nella gestione di PMI con l'indirizzo di gestione PMI familiari. L'obiettivo del progetto è quello di incoraggiare le donne attive nella gestione dell'impresa familiare a far riconoscere la propria qualifica professionale tramite la procedura di validazione degli apprendimenti acquisiti. Le candidate devono poter attestare otto anni a capo dell'azienda di famiglia.
Comunicato stampa in francese e tedesco

30.05.2012

GE: formazione continua nel settore edile

A Ginevra, con l'inizio dell'anno scolastico 2012/13 sarà inaugurato il centro di formazione Pont-Rouge, che offrirà delle formazioni per adulti nel settore edile. Il centro Pont-Rouge prevede di accogliere tutti gli anni oltre 800 persone per la formazione professionale continua. Nell'edificio scolastico è stato installato un percorso della sicurezza che permette d'iniziare i candidati ai pericoli presenti sui cantieri. Le associazioni professionali sono costrette ad agire dalla carenza di personale qualificato a livello direzionale nel settore edile prevista a medio termine.
Ulteriori informazioni

Formazione generale e scuole universitarie

30.05.2012

Studiare comunicazione

Il nuovo numero della newsletter "Studienwahl und Hochschulen" edita dal servizio di Orientamento professionale, di studi e carriera BSLB (Canton Argovia) offre uno sguardo sulle scienze dei media e della comunicazione e sul campo professionale della comunicazione. In una tabella sono descritte le diverse opportunità di studi e due studentesse riferiscono delle loro attività quotidiane. È inoltre presentato un sunto storico con le origini di questa disciplina.
Newsletter

30.05.2012

Promemoria sulla formazione nella cooperazione internazionale

Un promemoria di Cinfo propone una visione schematica delle due formazioni svizzere più conosciute nel campo della cooperazione internazionale: la "MAS Entwicklung und Zusammenarbeit" del Politecnico di Zurigo e l' "Executive Master in Development Policies und Practices" dell'Institut de Hautes Études Internationales du Développement di Ginevra. Il promemoria propone tre domande a ognuna delle rappresentanti dei due cicli di studi.

Orientamento

30.05.2012

Repertorio dei siti per la formazione professionale

È disponibile la 24a edizione aggiornata e ampliata del Repertorio commentato dei siti di maggior interesse per la formazione professionale. Il repertorio propone una vasta scelta di siti, documenti, motori di ricerca e di indici nelle lingue nazionali rivolti a svolgere ricerche mirate. I 550 collegamenti ipertestuali sono suddivisi per tema, inoltre nel repertorio è indicata la lingua e il sito in breve.

30.05.2012

CSFO Edizioni: Nuove pubblicazioni

In italiano sono disponibili i nuovi pieghevoli del CSFO Specialista in attivazione dipl. SSS e Ortotista dipl. SSS, inoltre sulla bacheca dell'Ufficio dell'orientamento scolastico e professionale del Canton Ticino si trova la nuova edizione del catalogo Lingue, volontariato, scambi e vacanze (nuova edizione 2012). Tra le novità del CSFO in lingua francese, segnaliamo il nuovo opuscolo "Studi in primo piano" pubblicato questo mese: esso completa la raccolta "Guida degli studi in Svizzera" che conta tre volumi. Si rivolge a tutti gli allievi del livello secondario II che puntano agli studi presso una scuola universitaria e che si pongono domande sui settori di formazione possibili, sui cicli di studi esistenti oppure sui luoghi d'insegnamento. Il flyer "Scegliere un lavoro" e il testo "Career Starter" sono pure stati aggiornati. Il primo offre una descrizione dei principali media nel campo della scelta professionale. Il secondo propone consigli pratici in materia d'assunzione e di vita in impresa ai diplomati che si lanciano sul mercato del lavoro. Tra i testi in lingua tedesca, le edizioni CSFO propongono il raccoglitore "Laufbahn-Portfolio für Stellensuchende" dell'Istituto S&B: esso sostituisce il quaderno "Arbeitslos–wie weiter?" Sono stati inoltre aggiornati diversi importanti strumenti come "Ich mach was aus mir" e il quaderno di lavoro per persone in formazione e formatori della collana "Berufswahltagebuch". Informazioni su questi e altri testi pubblicati in lingua tedesca, sono disponibili nel portale.

30.05.2012

CDOPU: domanda costante, trasferimento dal cartaceo a internet

La domanda di consulenza e le visite ai centri informativi e alle infoteche, paragonate all'anno precedente, sono rimaste invariate. Sono aumentati del 10% i colloqui brevi e del 12% la consultazione di orientamento. ch. Sono invece diminuiti del 13% i prestiti di materiale informativo presso i centri di orientamento. Queste sono le informazioni più importanti tratte dalla statistica dell'orientamento professionale e universitario del 2011.
Statistiche CDOPU

30.05.2012

JU: Andréas Häfeli nuovo capo del COS

Il governo del Giura ha nominato Andréas Häfeli a capo del Centro d'orientamento scolastico e professionale e di psicologia scolastica (COS). Laureato in psicologia clinica all'Università di Friburgo, dall'anno 2000 lavora al COS come consulente in orientamento. Andréas Häfeli succederà a Jean-Pierre Gillabert, in pensione dal 31 agosto 2012.
Comunicato stampa

30.05.2012

Film sulle professioni artigianali

L'Unione Arti e Mestieri del circolo di Meilen ha prodotto un film sulla formazione professionale. Accanto al video principale della durata di 12 minuti, sono disponibili sequenze più brevi in cui sono presentati alcuni mestieri, quali: professioni dell'automobile, imbianchino, muratore, metalcostruttore e giardiniere. Lo scopo è di poter attirare l'interesse di giovani verso le professioni dell'artigianato. Si può vedere il film su www.lehrstellenfilm.ch

30.05.2012

In preparazione l'esposizione sul tema "Decidere"

La prossima esposizione allo Stapferhaus di Lenzburg (Argovia) è centrata su un importante tema nel campo dell'orientamento professionale "Decidere. Un'esposizione sulla vita nel supermercato delle opportunità" (Entscheiden. Eine Ausstellung über das Leben im Supermarkt der Möglichkeiten). L'esposizione può essere consultata Su Facebook e Twitter. Essa sarà aperta tra il 15 settembre 2012 e il 30 giugno 2013.

Mercato del lavoro

30.05.2012

Molti posti a tempo parziale in Svizzera

Il tasso di attività in Svizzera (cioè la partecipazione della popolazione al mercato del lavoro) si è attestato nel 2011 all'82,8%. La media nei Paesi UE27 è al 71,2%. La quota delle donne (76,7%) anche nel 2011 è rimasta inferiore a quella degli uomini (88,7%). Tuttavia, il fatto che la popolazione partecipi in maniera molto marcata al mercato del lavoro è controbilanciato da una quota considerevole di persone occupate a tempo parziale (il 33,7% degli occupati nel 2011). Solo i Paesi Bassi presentano un tasso di lavoro a tempo parziale maggiore (49,1%); la media dell'occupazione parziale nell'UE27 raggiunge il 19,5%. Le donne lavorano a tempo parziale più spesso degli uomini (57,8% rispetto a 13,6%). Ben l'82,7% delle donne occupate che vivono in coppia in un'economia domestica con uno o più figli più giovani di 7 anni lavora a tempo parziale, mentre per gli uomini si registra un tasso di solo 8,6%. I dati sono raccolti nella recente rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera dell'Ufficio federale di statistica.

30.05.2012

Rapporto sulla lotta contro il lavoro nero

Gli ispettori cantonali impegnati nella lotta contro il lavoro nero hanno effettuato 11130 controlli in aziende (-9%) e 33 866 controlli di persone (-8%) nel 2011. Il calo si deve, tra l'altro, al fatto che i controlli svolti dai Cantoni sono stati in parte più approfonditi. I controlli hanno riguardato il rispetto degli obblighi in materia di notifica e d'autorizzazione ai sensi del diritto delle assicurazioni sociali, degli stranieri e dell'imposta alla fonte. La somma totale di multe ed emolumenti incassati dai Cantoni è passata da 704 446 franchi nel 2010 a 785 753 franchi (+15%) l'anno scorso.
Comunicato stampa Rapporto sull'esecuzione della legge sul lavoro nero (francese)

30.05.2012

VD: nuovi indirizzi e continuità nella politica economica

Il Canton Vaud ha conosciuto nel decennio trascorso un'elevata crescita economica. I principali motivi sono la forte diversificazione dell'economia e un orientamento internazionale più profilato. Da questo punto di vista, il Canton Vaud intende garantire continuità. D'altro canto, è forte l'interesse per la promozione delle start up, delle PMI e di un turismo di qualità. In particolare in questi settori si punta alla creazione di 40 nuove aziende e di 400 nuovi posti di lavoro per i prossimi tre anni. Queste prospettive sono illustrate nella rivista "Die Volkswirtschaft", rispettivamente in "La Vie économique" attraverso un contributo di Lionel Eperon, caposervizio della promozione economica e del commercio del Canton Vaud.

Integrazione professionale

30.05.2012

Sempre più importante il personale qualificato straniero e anziano

La forte carenza di personale qualificato è diventata una grande sfida per gli uffici svizzeri del personale già nel corso di quest'anno. Secondo l'inchiesta Recruting Trends 2012 (francese / tedesco) che viene svolta tutti gli anni su mandato del portale monster.ch presso le 500 maggiori imprese svizzere, il 15% dei posti vacanti viene occupato da candidati provenienti dall'estero. All'incirca tre quarti delle aziende intervistate vedono come soluzione alternativa della carenza del personale anche il reclutamento di personale sopra i 50 anni. Tuttavia per ora solo il 37% delle aziende recluta persone sopra i 50 anni.

30.05.2012

Nuovo sistema per l'apprendimento della lingua destinato ai migranti

L'Ufficio federale della migrazione, su mandato della Confederazione e in collaborazione con numerosi specialisti, ha elaborato un nuovo sistema per l'apprendimento della lingua chiamato "fide". Fide sta per "Français, Italiano, Deutsch in Svizzera: apprendimento, insegnamento e valutazione". Improntato alle esigenze specifiche dell'integrazione, veicola le conoscenze necessarie per comunicare e destreggiarsi nella vita di ogni giorno. Inoltre, grazie a fide si possono valutare le competenze linguistiche e certificarle con un attestato. Il 15 maggio scorso, fide è stato presentato ai rappresentanti politici e agli specialisti della promozione e della valutazione linguistica. Le diverse autorità, gli organizzatori di corsi e i docenti avranno accesso ai materiali e ai documenti, disponibili su www.fide-info.ch a partire dall'estate prossima.
Comunicato stampa

30.05.2012

Dimezzati i costi delle rendite dal 2003

Dall'introduzione del New Case Management (NCM) nell'anno 2003 la Suva ha ridotto di oltre 50% i costi per le nuove rendite assegnate. Nel 2003 sono state approvate nuove rendite per 3357 infortunati, cosa che ha causato dei costi di un miliardo di franchi. Nel 2011 erano state approvate delle rendite a 1727 infortunati, l'attribuzione delle nuove rendite era costata 482,4 milioni di franchi. Il NCM pone in primo piano il reinserimento professionale degli assicurati e si concentra su ogni singolo candidato che, a causa dell'incidente, riscontra delle grandi difficoltà al ritorno al lavoro.
Rivista per i clienti Suva (pag. 10)

30.05.2012

Migliorare la protezione sociale di chi svolge lavori di cura non retribuiti

Si vuole evitare che accudire bambini, giovani o familiari bisognosi (lavoro di cura) si ripercuota in modo negativo sulla carriera professionale, ma soprattutto si vuole ottenere una maggiore sicurezza sociale per chi svolge questi lavori non retribuiti. Secondo uno studio svolto su mandato dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo, potrebbero avere un ruolo chiave dei modelli di orario di lavoro flessibile che permetterebbero di conciliare la professione con il lavoro di cura. Ogni anno, in Svizzera, vengono effettuate 2,3 miliardi di ore di lavoro di cura e di assistenza non retribuito che corrispondono a un valore materiale di oltre 80 miliardi di franchi.
Comunicato stampa

30.05.2012

Portale per posti di lavoro over 50

Nel nuovo portale dell'occupazione jobs 50+, le imprese hanno la possibilità di proporre posti di lavoro per lavoratori sopra i 50 anni e di effettuare una ricerca tra potenziali candidati inseriti in un'apposita banca dati. Le persone alla ricerca di un impiego hanno l'opportunità di presentare, anche in forma anonima, il loro curriculum, allo scopo di essere direttamente contattati dai datori di lavoro interessati. Il portale dell'occupazione jobs 50+ offre un contributo alla ricerca di personale specializzato che, con l'invecchiamento della popolazione, diminuirà progressivamente. Esso restituisce inoltre dignità alla componente meno giovane dei lavoratori, spesso confrontata con insopportabili pregiudizi.

30.05.2012

Disoccupazione giovanile: una sfida per l'Europa

Nell'Unione europea, più del 20% dei giovani sotto i 25 anni è disoccupato. Con un tasso del 3%, la Svizzera rappresenta un'eccezione. Una spiegazione: due terzi dei giovani cominciano un'attività professionale all'età di 16 o 17 anni, conciliando la formazione pratica e quella scolastica. Karl Haltiner, sociologo e direttore scientifico delle Indagini federali fra i giovani, sottolinea che l'inadeguatezza del mercato del lavoro alle formazioni e la mancanza di flessibilità professionale hanno delle conseguenze non indifferenti. In effetti i diplomati degli altri paesi europei devono spesso optare per degli impieghi precari e poco qualificati, che non hanno alcun rapporto con la loro formazione. Alla ricerca del primo impiego, essi hanno poca speranza di trovare un posto fisso e devono accontentarsi dei posti di stage mal pagati.
Articolo di Swissinfo

Varie

30.05.2012

Mauro Dell'Ambrogio, primo segretario di Statoper la formazione, la ricerca e l'innovazione

Il Consiglio federale ha nominato il ticinese Mauro Dell'Ambrogio a capo della nuova Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) in seno al Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca DEFR, che succederà all'attuale Dipartimento federale dell'economia. L'avvocato Dell'Ambrogio dirige dal 2008 la Segreteria di Stato per l'educazione e la ricerca in seno al Dipartimento federale dell'interno, la quale sarà trasferita all'inizio del 2013 al DEFR e qui fusa con l'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia UFFT.
Comunicato stampa

30.05.2012

Parlamento svizzero: Interventi sulla formazione

Durante la sessione primaverile del Parlamento svizzero, sono stati depositati i seguenti interventi sulla formazione professionale e sugli studi universitari:
- Protezione dei titoli rilasciati al termine dei cicli di formazione formali, compresi i master di perfezionamento presso le SUP (atto parlamentare 12.3019)
- Effetti del rilascio degli AFC da parte delle scuole medie di commercio (12.3149)
- Formazione di personale infermieristico 1 (12.3248)
- Formazione di personale infermieristico 2 (12.3249)
- Nuovi ostacoli per i candidati a una formazione d'ingegneri (francese 12.5076)
- Ammissioni alle scuole universitarie professionali (francese 12.5077)

30.05.2012

Raccolta delle offerte transitorie nei Cantoni

Il centro informazioni e documentazione della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (IDES) ha pubblicato una versione aggiornata delle offerte transitorie nei Cantoni. Le offerte transitorie cantonali sono state suddivise in "offerte scolastiche", "scolastiche e pratiche combinate" e "corsi d'integrazione" in base alle informazioni pubblicate sui siti cantonali. Inoltre la raccolta comprende informazioni sui costi delle offerte a carico dei genitori dei giovani.

30.05.2012

Newsletter "GO Formazione professionale"

La Fondation CH, che gestisce i programmi di scambio e di mobilità GO, pubblica una newsletter (in francese e tedesco) per ogni suo campo d'attività, dalla scuola dell'obbligo all'insegnamento superiore, passando dalla formazione professionale e la formazione per adulti. Le newsletter per ogni livello formativo sono pubblicate due o tre volte all'anno.

30.05.2012

Karin Hess lascia la redazione

Karin Hess, responsabile della formazione professionale presso il centro informazioni (IDES) della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione, nell'ambito delle sue attività ha appoggiato il team della redazione PANORAMA per ben 3 anni, fornendo numerose notizie a Panorama.attualità. Ora Karin Hess ha trovato un nuovo impiego come collaboratrice scientifica presso l'Ufficio formazione liceale del Dipartimento fella formazione e della cultura del Canton Lucerna. Ringraziamo Karin Hess per la sua stimata collaborazione e le auguriamo un buon proseguimento! Michael Fritschi, caporedattore e il suo team