Newsletter del 07.05.2012

Notizie di attualità del 07.05.2012

Formazione professionale di base

07.05.2012

Studio UST sulle aziende formatrici

Nel 2008 il 5,7% di tutta la popolazione attiva in Svizzera erano persone in formazione. Guardando questa quota ci si rende conto che le aziende hanno un ruolo centrale nella formazione professionale di base duale. L'Ufficio federale di statistica ha effettuato un' analisi del conteggio delle aziende del 2008, in cui ha studiato il rapporto tra azienda e formazione e la sua influenza sul numero dei posti di formazione nei due decenni scorsi. Tra il 1998 e il 2008, il mercato dei posti di tirocinio è rimasto molto costante. Non sono stati registrati grandi cambiamenti né per la partecipazione media alla formazione, né per l'intensità della formazione e nemmeno per la quota delle persone in formazione. Tra il 2005 e il 2008 è stato registrato un leggero aumento della partecipazione alla formazione.

07.05.2012

Proroga di alcune formazioni empiriche

L'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia ha informato i Cantoni che potranno autorizzare i contratti di formazione empirica per nove settori di formazione in cui è in allestimento il certificato di formazione pratica (CFP). La proroga finisce con l'entrata in vigore dell'ordinanza in materia e non andrà oltre il 31 dicembre 2015 (vale la data d'inizio della formazione empirica). Le formazioni per le quali è concessa la proroga riguardano soprattutto il settore della costruzione, del tessile, dei veicoli e dell'economia forestale.

07.05.2012

Corsi specializzati intercantonali: nuove modalità

Il comitato della Conferenza svizzera degli uffici della formazione professionale (CSFP) ha preso varie decisioni relative ai corsi specializzati intercantonali (CSI): a partire dall'anno scolastico 2012/13 il bilancio annuale non si farà più per anno civile, ma per anno scolastico basandosi sui nuovi contratti di tirocinio che vanno dal 1° agosto 2012 al 31 luglio 2014. Durante questo periodo i Cantoni pagheranno al massimo 8000 franchi all'anno per i corsi specializzati intercantonali per la formazione di tecnologo tessile AFC. A partire dal 1° agosto 2012 l'importo forfettario relativo alla professione di geomatico AFC sarà regolamentato dall'Accordo sulle scuole professionali e non più secondo i contratti di prestazione relativi ai CSI. Informazioni: Carla Gasser, secrétariat CSFP, gasser@edk.ch

07.05.2012

23 radio locali per la giornata dell'apprendistato

14 Cantoni (AG, BE, BL, BS, FR, GE, JU, NE, SH, SO, VD, VS, ZG e ZH) e il Principato del Liechtenstein, in collaborazione con 23 radio private organizzano mercoledì 9 maggio la quarta giornata dell'apprendistato. Essa sarà concentrata sulla formazione professionale, la ricerca di un posto di tirocinio e la promozione della formazione professionale di base. Con lo slogan "Formazione professionale come opportunità" i Cantoni e le radio locali vogliono sensibilizzare le aziende, i giovani e i loro genitori sul potenziale della formazione professionale. La giornata si prefigge pure d'incoraggiare le aziende a creare nuovi posti di formazione.
Ulteriori informazioni

07.05.2012

Filmati sulla validazione delle competenze acquisite

L'Espace de formations formation d'espaces (effe) mette a disposizione gratuitamente cinque filmati che informano sulla validazione delle competenze acquisite tramite l'esperienza pratica. Questi filmati (francese) raccolgono le testimonianze dei protagonisti di queste esperienze dirette; il progetto d'informazione e promozione della validazione è sostenuto da Clés pour le travail e Valida.
Ulteriori informazioni (francese)

07.05.2012

VS: riconoscimenti istituzionali

L'Ufficio d'orientamento scolastico e professionale del Vallese romando ha recentemente rilasciato 18 riconoscimenti istituzionali in settori come la costruzione metallurgica, la vendita e l'informatica. Il Vallese si caratterizza per il riconoscimento istituzionale che conferisce un attestato cantonale e permette, attraverso un'esperienza pratica professionale, di acquisire un riconoscimento ufficiale delle competenze. Sono così favoriti il reinserimento, la mobilità e la flessibilità professionali.
Descrizione

Formazione professionale superiore e continua

07.05.2012

Regolamenti in consultazione e abrogati

Le organizzazioni competenti hanno presentato all'Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia un disegno di regolamento concernente l'esame professionale superiore di esperto fiduciario diplomato.
Foglio federale
Swissmechanic, l'Associazione Svizzera delle imprese meccaniche e tecniche ha deciso di abrogare per il 30 giugno 2012 il regolamento concernente l'esame professionale superiore di:
- maestro meccanico dell'11 maggio 1992
- maestro elettromeccanico del 25 agosto 1995
Foglio federale

07.05.2012

Simposio sui curricoli a livello terziario

Il simposio della FSEA che si terrà il 23 agosto a Bienne, tratterà della relazione tra formazioni universitarie (terziario A) e formazioni superiori specializzate (terziario B). Esso si rivolge ai responsabili della formazione di formatori, ai responsabili della formazione continua presso le scuole professionali, le scuole superiori specializzate, le scuole universitarie professionali e le università nonché ai funzionari e ai politici attivi nel mondo della formazione a livello cantonale e federale.

07.05.2012

Il ruolo importante delle banche dati relative alla formazione continua

Internet si è affermato come strumento importante per la ricerca di formazioni continue. Le banche dati della formazione continua hanno un ruolo importante nella scelta dell'offerta di formazione. Questo è quanto risulta da un'indagine online (tedesco), effettuata quest'anno per la decima volta dall'ufficio di consulenza di Amburgo Büro für Beratung und Projektentwicklung su mandato dell'associazione tedesca Info Web Weiterbildung. Il 18% degli utenti delle banche dati relative alla formazione continua partecipano ai corsi in base alle informazioni raccolte. Nel caso di banche dati regionali la percentuale sale addirittura al 20%.

Formazione generale e scuole universitarie

07.05.2012

Pubblicato il tasso di accesso alle scuole universitarie 2011

È stato aggiornato il tasso di accesso alle scuole universitarie dell'Ufficio federale di statistica. Esso indica quante persone studiano per la prima volta presso una scuola universitaria svizzera, sempre in relazione alla popolazione coetanea. A livello nazionale questa percentuale resta praticamente invariata rispetto all'anno precedente ed è del 36%. Un cambiamento importante oltre il 5% si nota nei Cantoni Friborgo, Basilea-Città e Appenzello interno in cui si è registrato un aumento di studenti, mentre nel Canton Uri si è registrato un calo anche qui maggiore del 5%. È però da tenere in considerazione il fatto che nei Cantoni piccoli le fluttuazioni sono in generale maggiori che nei Cantoni più grandi.
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

07.05.2012

Osteopatia: previsto un curricolo universitario

Secondo la Federazione Svizzera degli Osteopati, la scuola di osteopatia a livello universitario potrà essere inaugurata a Friborgo entro il 2013. Il curricolo offerto sarà associato all'università, l'insegnamento sarà a tempo pieno e seguirà il modello Bologna: durata di 3 anni per l'ottenimento del bachelor e di altri 2 anni per l'ottenimento del master. L'insegnamento sarà bilingue, tedesco e francese. Il sito della scuola è in allestimento. Il link sarà comunicato sul sito della FSO.

Orientamento

07.05.2012

CSFO Edizioni: nuove pubblicazioni in francese e tedesco

In francese è stato aggiornato il documento Fenêtre ouverte sur les professions che offre una panoramica su 250 professioni ripartite in 22 settori tra cui l'alimentazione, la creazione e l'arte, le tecniche di costruzione o la vendita. Que faire après un certificat fédéral de capacité?/Wie weiter nach der beruflichen Grundbildung? è un documento che aiuta i giovani a pianificare la continuazione del loro percorso formativo o professionale, dando loro un'idea delle varie opzioni possibili. Esso è stato aggiornato sia in francese che in tedesco. Mentre solo in tedesco è stato aggiornato Auslandsreise, un documendocumento che comprende varie informazioni e indirizzi utili per i soggiorni all'estero.
Per ulteriori informazioni o per ordinazioni si veda www.shop.csfo.ch

07.05.2012

Abbonamento per la ricerca di posti di formazione

La ricerca di un posto di formazione su orientamento.ch/tirocinio è ora molto più semplice. Innanzitutto si effettua la ricerca di un posto di formazione nelle professioni desiderate e nei vari Cantoni. Poi si salva la ricerca effettuata ottenendo così un abbonamento elettronico. A partire da quel momento si riceveranno per e-mail le segnalazioni di nuovi posti vacanti, di offerte di formazione ormai cancellate ecc. L'abbonamento è gratuito e disponibile da subito. Il motore di ricerca opera sulla base delle borse dei posti di tirocinio cantonali.
Comunicato stampa

07.05.2012

Ingegnere si coniuga anche al femminile

I settori tecnici non sono riservati al sesso maschile. Sempre più donne infatti si lanciano in una formazione d'ingegneria o di architettura. La rivista ingénieuse.ch presenta dei ritratti di studentesse di ingegneria realizzate e felici della propria scelta professionale. Esse vi raccontano il proprio percorso, i loro progetti e spazzano via i pregiudizi. Le diverse edizioni della rivista possono essere consultate su www.ingenieuse.ch. Il sito fornisce inoltre informazioni pratiche sui cicli di studio SUP che possono interessare le ragazze e sulle varie attività professionali nell'ingegneria.

Mercato del lavoro

07.05.2012

UFS: aumento moderato dei salari effettivi

Nel 2011, i salari effettivi fissati dai Contratti collettivi di lavoro (CCL) sono aumentati in media dell'1,6%. Per salari effettivi, si intendono salari lordi effettivamente percepiti dai lavoratori assoggettati a un CCL. Lo 0,9% è stato concesso a titolo collettivo, ovvero indistintamente a tutti i lavoratori, e lo 0,7% a titolo individuale. I salari minimi fissati nei CCL sono invece cresciuti dello 0,3%. Gli adeguamenti salariali più significativi si sono riscontrati nel commercio al dettaglio (+2,5%) e nelle attività ricreative, culturali e sportive (+2,4%). Invariati invece i salari effettivi in settori quali industria alberghiera e ristorazione, attività immobiliari oppure editoria e stampa. Questi dati emergono dall'indagine dell'Ufficio federale di statistica che ha considerato i CCL le cui disposizioni normative riguardano almeno 1500 salariati. Ovvero 72 CCL, che interessano complessivamente 1 038 000 persone occupate.

07.05.2012

CF: invocata la clausola di salvaguardia

Il Consiglio federale ha deciso di ricorrere alla clausola di salvaguardia nei confronti degli Stati dell'UE-8. Dal 1° maggio 2012 sarà introdotto un contingente per limitare il numero di permessi di dimora B rilasciati ai cittadini degli Stati dell'Europa centrale e orientale, fino a concorrenza di circa 2000 unità e per la durata di un anno. Prima dello scadere di questo periodo, il Consiglio federale dovrà valutare nuovamente la situazione e decidere se ricondurre il contingentamento fino al 31 maggio 2014. In seguito sarà ripristinata la libera circolazione completa per tutti i cittadini dell'UE-25/ AELS.
Comunicato stampa

07.05.2012

Lavoro nero molto diffuso

L'economia sommersa – intesa come la somma delle attività remunerate però non dichiarate al fisco né alle assicurazioni sociali – rappresenterà il 7,6% del PIL svizzero nel 2012. A dirlo è Friedrich Schneider, professore all'Università di Linz e tra i massimi esperti del tema. Il fenomeno equivale a una forza produttiva di 460 000 persone impiegate a tempo pieno e comprende la cifra di 69 000 lavoratori stranieri illegali. In un' intervista pubblicata da swissinfo, il professor Schneider afferma che l'economia elvetica sommersa ammonterebbe a 34,6 miliardi nel 2012, con una perdita stimata sui due miliardi per il finanziamento del sistema sociale e per il fisco. Va pure rilevato che il divario salariale tra lavoratori dichiarati e lavoratori illegali è minimo.

07.05.2012

2012, aumento di personale nelle grandi imprese

Lo studio «Recruiting Trends Schweiz 2012» segnala che le 500 più grandi imprese svizzere hanno fiducia nel buon andamento degli affari. Sulla base di un'indagine condotta tra il novembre 2011 e il marzo 2012, la maggioranza di queste imprese intravvede un'evoluzione equilibrata: 44,6% auspicano di realizzare buoni affari, a fronte del 4,1% di imprese che paventano prospettive commerciali poco rosee. Il 49% prevede di assumere più personale verso la fine dell'anno anziché all'inizio. Le previsioni fatte nel 2009 e nel 2010 erano molto meno ottimistiche. Secondo queste imprese, sarebbe scongiurato il pericolo di un tracollo del mercato dell'occupazione, malgrado permangano le note difficoltà congiunturali. Alcuni posti di lavoro per specialisti rimangono d'altro canto sempre vacanti.

07.05.2012

Il mercato svizzero dell'impiego a sorpresa in forte crescita

Nel corso del 1° trimestre del 2012, l'offerta d'impieghi in Svizzera ha registrato un aumento del 9% rispetto al precedente trimestre. Il dato emerge dal rapporto di Swiss-Job-Market-Index (francese / tedesco). Eccetto la Svizzera orientale, tutte le regioni hanno approfittato di questa crescita; in particolare quella del Lemano (+21%). Una valutazione a lungo termine segnala l'Espace Mittelland, focalizzato attorno alla città di Berna, quale regione con la migliore evoluzione del mercato dell'impiego. Si riscontra un'importante domanda di personale qualificato per attività particolarmente esigenti dei servizi, del management e dell'amministrazione. Due gruppi professionali si evidenziano per la loro sorprendente crescita positiva sul mercato elvetico dell'occupazione: management e organizzazione (+31%) e medicina e servizi sociali (+26%).

07.05.2012

Crescente divario tra i redditi

Nel 2010, una famiglia di quatto persone con un reddito elevato disponeva, dedotto il rincaro, di 15'000 franchi in più rispetto al 2000. Mentre, una medesima famiglia con un reddito modesto disponeva di soli 1'300 franchi in più, paragonando il reddito alla medesima data. Il rapporto 2012 dell'Unione sindacale svizzera sulla ripartizione dei redditi e della sostanza in Svizzera, indica come le differenze tra gli aumenti salariali siano combinate a una politica fiscale favorevole agli strati sociali più agiati e all'evoluzione dei premi delle casse malati e degli affitti. Questi fattori spiegano il crescente divario tra i redditi delle famiglie, a dipendenza della loro configurazione sociale.

Integrazione professionale

07.05.2012

L'UE esige che più donne seguano un'attività professionale

La Commissione europea, in vista dell'obiettivo di raggiungere una quota del 75% per la popolazione attiva adulta entro il 2020, vuole aumentare il numero delle donne presenti nel mondo del lavoro. Al momento in Europa la quota delle donne attive ammonta al 62,1%, mentre la quota degli uomini è al 75,1%. La Commissione vede particolarmente male il fatto che le donne siano sottorappresentate al livello dirigenziale. Promuovendo le donne a incarichi superiori, secondo la Commissione europea, è possibile aumentare la quota della popolazione attiva. Anche la differenza di salario è ancora molto alta. Infatti, secondo il rapporto annuale pubblicato dalla Commissione europea, il salario delle donne è in media inferiore del 16,4% rispetto a quello degli uomini.
Comunicato sda (tedesco)

07.05.2012

Lo stress psicologico da lavoro rimane costante

La quota dello stress psicologico a causa del lavoro rimane alta, è però diminuita passando dal 44,7% al 41% tra il 2002 e il 2007. Questo è quanto ci comunica l'Osservatorio svizzero della salute (Obsan). Il calo è quindi un po' in contrasto con l'opinione molto diffusa che lo stress psicologico aumenti a causa delle sempre maggiori esigenze a cui deve far fronte il lavoratore, scrive Obsan. Le cifre si basano soprattutto sull'Indagine sulla salute in Svizzera 2007. Pensando alla crisi economica iniziata nel 2008, che in molti casi ha portato al lavoro ridotto e in altri al licenziamento, sarà interessante vedere quel che risulterà dall'Indagine sulla salute in Svizzera 2012.
Rapporto sulla salute psichica in Svizzera (francese / tedesco)

Varie

07.05.2012

Newsletter della SSRE di nuovo gratuita

La Società svizzera di ricerca in educazione (SSRE) è composta da circa 500 membri. Essa intende rafforzare la ricerca in educazione nel contesto scientifico sia nazionale sia internazionale. Il Comitato della SSRE ha recentemente deciso di rendere nuovamente accessibile in forma gratuita la newsletter che per qualche tempo era stata riservata ai soli membri. La SSRE offre un ampio ventaglio d'informazioni sulla politica dell'educazione e delle scienze, sui bandi di concorso per premi di promozione, in particolare ai giovani ricercatori e sulla formazione continua. La prossima newsletter uscirà in giugno.

07.05.2012

Concorso: storie della formazione

Il piacere provato nel poter imparare non finisce a una certa età: la gioia di imparare, il gusto della scoperta, la curiosità e la fantasia persistono e durano tutta la vita. In occasione del Festival della formazione, la Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) pubblicherà una raccolta di storie, a cui tutti possono contribuire prendendo parte al concorso di scrittura. Basta inviare una storia con o senza sfondo di realtà entro il 15 maggio 2012.
Ulteriori informazioni