Newsletter del 01.07.2020

Notizie di attualità del 01.07.2020

Formazione professionale di base

Coronavirus: sostegno nella ricerca di posti di tirocinio

Il normale svolgimento della scelta professionale e delle procedure di assunzione, attraverso gli stage d'orientamento e d'osservazione o i canonici colloqui di candidatura, è limitato dalla situazione attuale. Un annuncio sulla home page di formazioneprofessionaleplus.ch avvisa giovani e genitori che per l'estate 2020 ci sono ancora posti di formazione vacanti. Interviste inerenti a questo tema rilasciate da responsabili della formazione e da un giovane che, nonostante la crisi del coronavirus, è riuscito a trovare un posto di tirocinio, sono messe gratuitamente a disposizione dei giornalisti e del grande pubblico.

(Update) Tirocinio 2020: ancora posti disponibili

Per il 2020 ci sono ancora posti di tirocinio vacanti. Per incoraggiare i giovani, in collaborazione con il mondo economico diversi Cantoni organizzano delle borse "last minute" oppure offrono la possibilità di firmare i contratti di tirocinio entro l'autunno. Queste opportunità non sono riservate ai giovani alla ricerca di un posto, ma possono essere sfruttate anche da coloro che hanno già trovato una soluzione transitoria o desiderano cambiare la professione scelta. A causa dell'impatto economico della pandemia di Covid-19, le persone che hanno appena concluso il tirocinio potrebbero avere difficoltà a inserirsi nel mondo del lavoro. Per questo potranno usufruire di consulenze e di offerte formative transitorie.
Comunicato stampa

(Update) La situazione sul mercato dei posti di tirocinio è leggermente migliorata

La Svizzera allenta le misure definite dal Consiglio federale per la lotta contro il Covid-19. In collaborazione con la piattaforma dei posti di tirocinio di Yousty, nel mese di giugno il gruppo di ricerca "Pouls des places d'apprentissage" / "LehrstellenPuls" del Politecnico federale di Zurigo (ETH) si è nuovamente interessato alle conseguenze della crisi sanitaria sulla situazione delle aziende formatrici e dei giovani che stanno cominciando, seguendo o terminando una formazione professionale. I risultati di questa terza valutazione mostrano ulteriori miglioramenti rispetto ai mesi di aprile e maggio. Le aziende formatrici sono più ottimiste per tutti i gruppi di giovani. I diplomati avranno però molte più difficoltà ad accedere al mercato del lavoro rispetto al 2019.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

Il Convegno autunnale 2020 della SEFRI si svolgerà online

La pandemia si ripercuote anche sul Convegno autunnale della formazione professionale. Organizzato dalla SEFRI, l'evento si terrà come previsto martedì 24 novembre 2020, ma non avrà luogo a Berna, bensì online. L'invito e il programma dettagliato saranno trasmessi dopo le vacanze estive.

Rivista Folio: digitalizzazione e coronavirus

Piattaforme e mezzi di comunicazione digitali sono stati la reazione perfetta alla crisi del coronavirus. Uno studio dell'Alta scuola pedagogica di Zurigo (PH Zürich) fornisce una prima panoramica, mentre docenti e allievi raccontano come hanno affrontato la questione delle lezioni a distanza.
Numero 3/2020 della rivista Folio

15 anni di ricerca sulla formazione professionale raccolti in un unico volume

I risultati di 15 anni di ricerca economica empirica sulla formazione professionale sono raccolti in un volume di 900 pagine intitolato "Economics and Governance of Vocational and Professional Education and Training". L'opera è frutto della collaborazione tra Uschi Backes-Gellner e Stefan C. Wolter – della Swiss Leading House "Economics of Education" delle Università di Zurigo e Berna – e Ursula Renold, del Politecnico federale di Zurigo (ETH). I contenuti di ricerca presentati nella raccolta (inglese) sono rivolti a un vasto pubblico, dai ricercatori, agli operatori fino ai responsabili del settore della formazione professionale.

Droghiere/a AFC: ordinanza emanata

La SEFRI ha emanato l'ordinanza riveduta sulla formazione professionale di base Droghiere/a AFC, che entrerà in vigore il 1° luglio 2020. La versione cartacea potrà essere ordinata presso l'UFCL, mentre la versione elettronica è disponibile sul sito della SEFRI. Il piano di formazione può essere consultato sulla pagina web (francese/tedesco) dell'Associazione svizzera dei droghieri e nell'elenco delle professioni della SEFRI.

Scalpellino/a AFC: ordinanza emanata

La SEFRI ha emanato l'ordinanza riveduta sulla formazione professionale di base Scalpellino/a AFC, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2021 sostituendo quella del campo professionale operatore della pietra naturale del 16 ottobre 2009. La versione cartacea può essere ordinata presso l'UFCL, mentre la versione elettronica sarà disponibile sul sito della SEFRI. Il piano di formazione può essere consultato sul sito (tedesco) dell'organizzazione competente e nell'elenco delle professioni della SEFRI.

Ritratto dell'Associazione svizzera delle birrerie

La Schweizerische Gewerbezeitung parla dell'Associazione svizzera delle birrerie, rappresentata nella Comunità di lavoro TA e responsabile del coordinamento di tutte le formazioni legate alla fabbricazione della birra nonché dei corsi interaziendali e della formazione aziendale. L'associazione organizza inoltre corsi di formazione continua per gli impiegati delle birrerie e collabora alla formazione del Sommelier svizzero della birra con GastroSuisse e alla relativa formazione continua con l'Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW). Quest'estate 12 tecnici alimentaristi con indirizzo birra – detto più semplicemente "birrai" – sosterranno gli esami finali.

Cultura aziendale e motivazione delle persone in formazione

L'azienda di produzione JOWA SA, del Gruppo Migros, si impegna affinché le persone in formazione possano fare il loro ingresso nel mondo del lavoro con il piede giusto. Già durante lo stage d'orientamento e d'osservazione si valuta se il giovane è idoneo alla cultura dell'azienda e soddisfa le condizioni necessarie. Tra i requisiti è richiesto in particolare di superare un test di allergia alla polvere di farina. L'articolo pubblicato in un blog dedicato alla formazione professionale presenta dettagli concernenti il dossier personale, le informazioni preliminari, la sicurezza sul lavoro, la prima settimana di lavoro e la motivazione all'apprendimento.

LU: la maturità professionale può iniziare già durante la scuola dell'obbligo

A partire dall'anno scolastico 2021/2022, gli allievi più competitivi della 4a media (3. Sekundarklasse) che intendono intraprendere una formazione professionale tecnica o commerciale potranno frequentare il corso di maturità a Lucerna una volta a settimana. La nuova offerta "BM SEK+" è stata concepita nel quadro della promozione dei talenti. Questo guadagno di tempo costituisce un vantaggio non solo per le future persone in formazione, ma anche per le aziende formatrici.
Comunicato stampa

Austria: strumento di valutazione accessibile gratuitamente

Il Ministero austriaco dell'educazione mette a disposizione di tutte le scuole professionali uno strumento di valutazione gratuito fino a nuovo ordine. Nelle restanti settimane di scuola, tutti gli istituti professionali avranno dunque la possibilità di effettuare, di propria iniziativa, eventuali sondaggi concernenti la formazione.
Ulteriori informazioni

Austria: ordinanze nuove e rivedute

In Austria sono state create e rivedute diverse ordinanze in materia di formazione professionale: "metrologo/a", "legatore/trice", "impiegato/a di commercio per materiale medico", "tecnico/a di autoveicoli", "assistente dentale", ecc. Queste ordinanze sono entrate in vigore il 1° luglio 2020.
Ulteriori informazioni

Formazione professionale superiore e continua

Campagna di comunicazione per la qualificazione professionale degli adulti

La campagna di comunicazione per la qualificazione professionale degli adulti si è conclusa il 30 giugno 2020. Il relativo materiale resta attuale e va ancora utilizzato. Lanciata nel 2017 dalla SEFRI, la campagna è rivolta ai professionisti esperti che non dispongono di alcun titolo riconosciuto come pure alle aziende che intendono aiutare il proprio personale a ottenere una qualifica professionale.

ICT-Formazione professionale Svizzera: studio di fattibilità per gli esami online

La crisi sanitaria ha spinto l'associazione ICT-Formazione professionale Svizzera a lanciare uno studio nel quadro dell'iniziativa "Formazione professionale 2030". Si tratta di raccogliere informazioni sulle condizioni tecniche e giuridiche che occorre soddisfare al fine di decentralizzare e trasporre online gli esami della formazione professionale superiore. In situazioni straordinarie come la crisi del coronavirus, ciò permetterebbe di organizzare sessioni d'esame interamente elettroniche.

Germania: rapporto sull'utilità della formazione professionale superiore

Circa l'8% delle persone attive in Germania ha conseguito un titolo della formazione professionale superiore, ad esempio come "maestro/a" (Meister/-in), "tecnico/a" (Techniker/-in), "amministratore/trice aziendale" (Fachwirt/-in) o "economista aziendale" (Betriebswirt/-in). Questo percorso di qualificazione offre la possibilità di occupare posizioni professionali e dirigenziali di alto livello che in molti altri paesi sono accessibili unicamente attraverso curricoli accademici. Un'analisi dell'Istituto federale tedesco per la formazione professionale (BIBB) dimostra che una formazione professionale in grado di trasmettere elevate qualifiche è la soluzione adatta sotto diversi aspetti. Il rapporto può essere scaricato gratuitamente.

Formazione generale e scuole universitarie

Coronavirus: piano di protezione per il prossimo anno accademico

Dal semestre autunnale 2020 le università svizzere privilegeranno una combinazione di corsi online e lezioni in presenza. Sono infatti numerosi i laboratori e le aule magne in cui non sarà possibile rispettare le distanze minime raccomandate. Alcuni istituti adotteranno misure anche a livello infrastrutturale (ad es. l'ETH di Zurigo) o introdurranno l'uso obbligatorio della mascherina.

FFHS: master in economia aziendale dispensato in inglese

In futuro il Master of Science in Business Administration in Innovation Management della Scuola universitaria professionale a distanza Svizzera (FFHS) sarà proposto anche in lingua inglese. L'offerta è rivolta soprattutto agli espatriati residenti in Svizzera o all'estero e agli studenti internazionali titolari di un bachelor. Nel semestre autunnale 2020/2021 avrà inizio il primo modulo, "Integrated Digital Marketing", dispensato sotto forma di MOOCS (Massive Open Online Courses). Nei semestri successivi si aggiungeranno man mano nuovi moduli, sempre in lingua inglese. Si prevede di tenere i corsi interamente online.

Orientamento

Coronavirus/orientamento.ch: servizio chat prorogato sino a fine settembre

La chat messa a disposizione sul portale orientamento.ch resterà accessibile sino a fine settembre 2020. Il servizio si propone di sostenere i giovani di fronte alla scelta professionale o in cerca di un posto di tirocinio ostacolati dalla crisi sanitaria. Questa prestazione sarà in seguito valutata, quindi sarà concepito un piano in vista di un eventuale mantenimento del servizio. Ogni giorno sono una cinquantina le domande elaborate attraverso questo canale.

Novità su orientamento.ch

Grazie alla nuova modalità di ricerca per istituto, è ora possibile visualizzare tutte le formazioni e le formazioni continue offerte da un determinato istituto scolastico. È stata inoltre implementata una nuova soluzione tecnica per l'elaborazione dei dati cantonali relativi ai posti di tirocinio: il Registro dei posti di tirocinio (LSR). I link verso una ricerca pre-filtrata dei posti di tirocinio inseriti in altre pagine Internet andranno quindi aggiornati.
Ulteriori informazioni

Formazioni del settore ambientale: strumenti di valutazione

In collaborazione con l'organizzazione CorrelAid, Ortra Environnement / OdA Umwelt ha sviluppato uno strumento di valutazione (francese/tedesco) per coloro che vogliono accedere al settore verde. Gli interessati sono invitati a rispondere a qualche domanda (livello di formazione, interessi, esigenze e attività scelte). A seconda delle risposte date, il sistema ricerca le formazioni di base e continue appropriate all'interno di una banca dati che conta all'incirca 250 offerte legate al settore dell'ambiente.
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

La giornata "Nuovo futuro" celebra 20 anni

Il 12 novembre 2020 la giornata "Nuovo futuro" celebrerà il suo 20° anniversario. Per l'occasione, centinaia tra aziende, organizzazioni, scuole professionali e universitarie inviteranno gli allievi dagli 11 ai 13 anni a esplorare la diversità del mondo del lavoro. All'insegna del motto "Cambiare prospettiva", questi giovani scopriranno mestieri, percorsi di vita e settori professionali atipici. Avranno inoltre la possibilità di partecipare a un workshop tematico o di accompagnare un parente sul posto di lavoro.

Riconoscimento dei diplomi esteri: video esplicativi

Sul suo sito Internet, la SEFRI propone tre video che rispondono alle domande più frequenti concernenti il riconoscimento dei diplomi esteri in Svizzera. Nei video è trattata in dettaglio anche la problematica del sistema federalista, poco chiara a molti lavoratori migranti.

TI: nuovi filmati informativi per l'orientamento scolastico e professionale

L'Ufficio dell'orientamento scolastico e professionale del Cantone Ticino sta realizzando una serie di filmati che trattano i principali temi presentati dagli orientatori durante i tradizionali incontri con le classi di 3a media. Al momento, sulla pagina "Filmati informativi" sono pubblicati due video di supporto per l'uso dei principali strumenti per l'orientamento professionale ("Scuola media… e poi?" e la ricerca delle professioni su www.orientamento.ch) e un video di presentazione dello schema della formazione in Svizzera. Sono inoltre stati inseriti alcuni tutorial per l'iscrizione al liceo o alla Scuola cantonale di commercio, realizzati dalla Sezione dell'insegnamento medio superiore (SIMS) e dal Centro di risorse didattiche e digitali (CERDD). Sono previsti altri filmati che andranno ad aggiungersi alla collezione.

Mercato del lavoro

(Update) La situazione sul mercato del lavoro nel mese di giugno 2020

Secondo i rilevamenti effettuati dalla SECO, alla fine di giugno 2020 erano iscritti 150'289 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento, ossia 5709 in meno rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è diminuito dal 3,4% nel mese di maggio 2020 al 3,2% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 53'067 unità (+54,6%).
Comunicato stampa

Coronavirus: 27% di offerte di lavoro in meno

Tra aprile e giugno 2020, le aziende svizzere hanno pubblicato il 27% di offerte di lavoro in meno rispetto al primo trimestre, poco prima della crisi sanitaria. È quanto rivela un'indagine scientifica del mercato del lavoro dell'Adecco Group Swiss Job Market Index del Servizio di monitoraggio dell'Università di Zurigo. Gli annunci di lavoro per le professioni nei settori della tecnologia e delle scienze naturali (-17%) e delle costruzioni primarie e secondarie (-18%) hanno subito una flessione inferiore, mentre quelli per le professioni nel settore alberghiero e della ristorazione e dei servizi alla persona (-39%) hanno registrato il calo maggiore. La Svizzera latina riporta una diminuzione leggermente superiore a quella registrata nella Svizzera tedesca.
Ulteriori informazioni

UST: i servizi di alloggio e di ristorazione hanno i costi del lavoro più bassi

I costi di manodopera, chiamati anche costi del lavoro, corrispondono agli oneri sostenuti dalle imprese per l'impiego del personale salariato. Composti dai salari e dagli stipendi (79,5%), dai contributi sociali a carico dei datori di lavoro (17,3%) e da altre spese (3,2%) legate segnatamente alla formazione professionale e all'assunzione, nel 2018 i costi del lavoro ammontavano, nell'insieme dell'economia, a fr. 61.90 in media per ora lavorata. l costi del lavoro variano sensibilmente tra i diversi rami economici e a seconda delle dimensioni dell'impresa. Quello dei servizi finanziari e assicurativi è il ramo economico che nel 2018 ha registrato i costi del lavoro più elevati per ora lavorata (fr. 93.20). Il settore dei servizi di alloggio e di ristorazione figura invece in fondo alla classifica (fr. 38.40). Questi dati sono forniti dall'UST.

Grave penuria di docenti nella Svizzera tedesca

Nel 2019 la penuria di docenti nella Svizzera tedesca si è considerevolmente aggravata. L'associazione mantello dei docenti svizzeri (LCH; tedesco) teme un'importante mancanza di personale per il nuovo anno scolastico. La situazione è particolarmente preoccupante per le classi del 7°-9° anno, ma lo è anche per la pedagogia specializzata, l'insegnamento del francese e la logopedia.

Flexworking e slashing: pubblicazioni su nuove forme di lavoro

I motivi per cui le persone scelgono forme di lavoro flessibili, come il lavoro temporaneo o su chiamata, sono molteplici. Un'elevata flessibilità dell'attività svolta offre molte possibilità, ma richiede una maggiore responsabilità individuale. È quanto emerge da un recente studio dell'Università di Lucerna, che ha vagliato i motivi, le opportunità e le difficoltà dei lavoratori con orario flessibile. La rivista PANORAMA (francese/tedesco) ha da poco pubblicato una serie di articoli riguardanti il tema analogo dello "slashing" (esercizio di più attività professionali). Così come lo studio lucernese, anche la rivista giunge alla conclusione che l'esercizio di diverse attività offre più opportunità ma comporta anche più rischi.

Avenir Jeunesse: nuova pubblicazione

Avenir Jeunesse (piattaforma di Avenir Suisse) ha pubblicato un nuovo studio intitolato "Se lancer sur le marché du travail 4.0" / "Durchstarten auf dem Arbeitsmarkt 4.0". L'opera affronta diversi quesiti che molti giovani si pongono prima di intraprendere una carriera: La mia formazione mi porta in un vicolo cieco? Resterò stagista per tutta la vita? La digitalizzazione renderà le mie competenze inutili? ecc. La pubblicazione vuole mettere in rilievo la necessità di agire a livello politico e attirare l'attenzione dei datori di lavoro, inoltre intende stimolare la responsabilità individuale dei giovani e far prendere loro coscienza di determinati conflitti di obiettivi.
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

Integrazione professionale

Coronavirus/COSAS: bilancio attuale e sfide future per l'aiuto sociale

La COSAS ha pubblicato un documento (francese/tedesco) intitolato "Bilan actuel et défis à venir pour l'aide sociale" / "Aktuelle Lage und zukünftige Herausforderungen für die Sozialhilfe", in cui si afferma che la crisi del coronavirus segna, in Svizzera e nel mondo, la più grave battuta d'arresto dell'economia dalla seconda guerra mondiale. Nel documento la COSAS presenta inoltre tre possibili scenari (uno ottimistico, uno medio e uno pessimistico). Lo scenario di riferimento (scenario medio) prevede un aumento cumulativo di 77'000 beneficiari supplementari dell'aiuto sociale da qui al 2022. Per i Cantoni e i Comuni, ciò corrisponde a spese extra per l'anno 2022 superiori a un miliardo di franchi (questa cifra tiene conto di una progressione annua del 2% dei costi per beneficiario).
Ulteriori informazioni (francese/tedesco)

Messaggio ERI: più fondi per la promozione delle competenze di base

I fondi stanziati per la promozione delle competenze di base dei beneficiari dell'aiuto sociale passeranno da 15 a 43 milioni di franchi. Questo è quanto ha deciso il Consiglio degli Stati approvando il messaggio ERI 2021-2024. In Svizzera, tra le persone che dipendono dall'aiuto sociale, quasi una su due non ha alcun titolo professionale. Circa il 30% di queste presenta difficoltà a livello di competenze di base (lettura, scrittura, uso degli strumenti informatici, ecc.). Il Consiglio nazionale discuterà il messaggio ERI nella sessione autunnale.
Ulteriori informazioni: COSAS (francese/tedesco)

Compasso: rappresentazione sistematica dell'inserimento professionale

Assicurazione contro gli infortuni, prestazioni complementari, indennità giornaliere per malattia e via di seguito. A volte il sistema di (re)inserimento professionale può rivelarsi fitto e impervio anche per gli specialisti del settore, tanto più che, al di là delle procedure standard, si presentano puntualmente casi di estrema complessità. Da alcuni mesi l'associazione Compasso ha pubblicato sei rappresentazioni sistematiche dell'inserimento professionale, oggi discusse in un articolo della rivista Sécurité sociale / Soziale Sicherheit.

Il portale Europass offre nuove funzioni per la ricerca di lavoro

Il portale Europass è in fase di ristrutturazione; ristrutturazione che si svolgerà in più tappe. Nel quadro della prima fase, che avrà inizio il prossimo mese di luglio, gli utenti avranno ad esempio la possibilità di creare un profilo personale nel quale documentare le proprie competenze, qualifiche ed esperienze professionali. Sulla base del profilo, sarà quindi possibile generare un CV e una lettera di candidatura nonché trovare proposte di formazione e di lavoro in tutta Europa.