Newsletter del 21.09.2016

Notizie di attualità del 21.09.2016

Formazione professionale di base

Scioglimento dei contratti di tirocinio: rapporto dell’OBS IUFFP

In occasione del primo Convegno nazionale dell’Osservatorio svizzero per la formazione professionale (OBS IUFFP), 200 specialisti si sono riuniti il 9 settembre 2016 a Berna. Lo IUFFP ha al contempo pubblicato il suo primo rapporto sulle tendenze, che analizza la frequenza, le cause e le ripercussioni dello scioglimento dei contratti di tirocinio. Diversi esperti partecipanti a una tavola rotonda hanno dibattuto sulle soluzioni che consentiranno di contrastare questo fenomeno in futuro e sulle misure di prevenzione pertinenti.

IDES: documentazione parlamentare in settembre 2016

Il Centro informazioni e documentazione IDES del CDPE pubblica un elenco completo della documentazione parlamentare in cui compaiono i lavori attuali nel campo della formazione. L’elenco include tutte le questioni legate alla scuola dell’obbligo, alla formazione professionale, alle scuole medie superiori e al livello universitario.
Documentazione parlamentare sulle politiche educative 9/2016 (francese/tedesco)

Professioni della salute: rapporto nazionale sul fabbisogno di effettivi 2016

Tra il 2010 e il 2014, è aumentato il numero di diplomati nelle professioni legate alle cure (+30%) e nelle professioni medico-tecniche e medico-terapeutiche (+50%). Nonostante gli sforzi intrapresi e nonostante questi dati positivi, nel 2014 il numero totale di diplomati corrispondeva ad appena il 60% del fabbisogno annuo stimato di effettivi. L’OdASanté e la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della sanità, lanciano un appello al settore, affinché continui e intensifichi gli sforzi in tutti gli ambiti in cui si può operare.
Rapporto nazionale sul fabbisogno di effettivi (francese/tedesco)

Tornano a Berna gli SwissSkills 2018

I prossimi Campionati Svizzeri dei Mestieri si svolgeranno di nuovo a Berna. Dopo l’ottima esperienza degli SwissSkills 2014, la SEFRI e la Fondazione SwissSkills propongono una nuova edizione della manifestazione, che si terrà dal 12 al 15 settembre 2018.

Libro sulle questioni di genere nel tirocinio

La formazione professionale duale, a cavallo tra educazione e lavoro, simboleggia bene le tensioni e le questioni relative a questi due ambiti. Questa pubblicazione (francese) propone di trattare l’argomento dal punto di vista del genere. Partendo dalla situazione dei tirocini interrotti, il libro indaga quanto viene prodotto e riprodotto nel corso dell’esperienza di tirocinio. L’autrice, Nadia Lamamra, è responsabile del campo di ricerca dei processi d’integrazione e di esclusione dello IUFFP (francese).

AG: opuscolo sulla salute psichica delle persone in formazione

In collaborazione con alcune organizzazioni partner, il Dipartimento della sanità e della socialità del Canton Argovia ha pubblicato un manuale per formatori e quadri. Nel processo di integrazione nel mondo degli adulti, gli adolescenti si misurano con numerose sfide e non di rado con situazioni psicologicamente difficili da gestire. Rafforzare per tempo la salute psichica dei giovani è dunque importantissimo e l’azienda formatrice ha in questo ambito una responsabilità non trascurabile.

Germania: formazione professionale 4.0

In Germania, vengono sostenute la diffusione e la trasmissione di buoni concetti per l’apprendimento digitale. L’obiettivo è di creare una rete di apprendimento digitale. Vengono elaborati standard e procedure per la garanzia della qualità e promosse offerte di qualificazione di alto livello. Vengono inoltre migliorate le competenze mediatiche nella formazione professionale.
Analisi della situazione nella pubblicazione "Digitale Medien in Betrieben – heute und morgen"
Ulteriori informazioni

Formazione professionale superiore e continua

Perfezionamento in competenze di lavoro 4.0

In collaborazione con i rappresentanti delle banche, il gruppo formazione della Società impiegati di commercio lancia il percorso di perfezionamento (tedesco) sulle competenze professionali 4.0, proposto nella Svizzera tedesca e francese. Si tratta di rafforzare i dipendenti con una certa esperienza e di aprire altro potenziale al mercato del lavoro. I partecipanti acquisiscono conoscenze negli ambiti delle competenze digitali e della gestione di se stessi. Nel 2016, la Società impiegati di commercio analizza gli effetti dell’offshoring e della digitalizzazione nel settore dell’economia aziendale. Il percorso di perfezionamento è una misura concreta in questa direzione. I primi risultati dello studio saranno comunicati in autunno.

Regolamento in consultazione

L’associazione professionale competente ha presentato alla SEFRI un disegno di regolamento concernente l’esame professionale superiore di manager dei trasporti pubblici diplomato.
Foglio federale del 13 settembre 2016

Austria: formazione di base per adulti in formato elettronico

Il documento "Alphabetisierung und Basisbildung für Erwachsene" (Alfabetizzazione e formazione di base per adulti) può essere scaricato in forma elettronica come PDF oppure come e-book nei formati EPUB o MOBI. Si tratta della terza pubblicazione del genere, dopo "Bildungsberatung" (Orientamento) e "Erwachsenenbildung in der EU" (Formazione degli adulti nell’UE) a essere messa a disposizione degli utenti di erwachsenenbildung.at in formati adatti alla lettura su tablet, lettori di e-book e smartphone.

Formazione generale e scuole universitarie

Classifiche cantonali sul successo negli studi dei titolari della maturità

Su richiesta, l’Ufficio federale di statistica (UST) mette a disposizione dei Cantoni i dati relativi al numero di studenti di un determinato liceo che hanno concluso gli studi universitari. Come spiega Katrin Holenstein, caposezione dei Processi di formazione presso l'UST, in un articolo sulla Neue Luzerner Zeitung, l’ufficio rinuncia a una valutazione in base al liceo di provenienza, poiché questo dato ha un’influenza secondaria. Nello stesso articolo, altre persone consultate danno opinioni divergenti in merito a queste classifiche.

Formazione dei quadri militari con crediti ECTS

Dal semestre d’autunno 2016, chi seguirà la formazione di quadro dell’esercito a partire dal grado di furiere/sergente maggiore potrà farsi convalidare dei crediti di studio presso la facoltà di economia dell’Università di Zurigo. Per gli studi di economia e informatica, la formazione vale tra i tre e i sei crediti ECTS. Altri accordi per il riconoscimento di crediti sono in vigore tra l’esercito e l’Università di San Gallo, l’Università di Neuchâtel e tutte le scuole universitarie professionali di diritto pubblico.
Comunicato stampa

Studi di medicina al politecnico di Zurigo

Dall’autunno 2017, il politecnico di Zurigo offrirà cento posti per studenti di bachelor in medicina. Il percorso di studi (tedesco) prevede moduli medici e clinici. Al terzo anno, vi è la scelta tra cinque moduli: Drug discovery e medicina personalizzata, Tecnica medica, Imaging medico, Informatica medica e Sanità pubblica. Dopo il bachelor al politecnico, è possibile passare direttamente al master in medicina presso le università partner di Zurigo, Basilea e del Ticino.

HES-SO: effettivi in aumento e nuovo master in etnomusicologia

La HES-SO ha registrato un aumento dei suoi effettivi del 4,3%, che ha portato il numero totale di studenti a più di 21'000 unità. L’aumento è di nuovo particolarmente importante negli ambiti dell’economia e dei servizi (+6,2%) e della sanità (+4,2%). Per quanto riguarda le novità, la Scuola superiore di musica di Ginevra, l’Università di Ginevra e l’Università di Neuchâtel propongono da quest’anno un master congiunto in etnomusicologia.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

SG: nuove modalità di apprendimento e nuove offerte all’università

All’Università di San Gallo è prevista l’introduzione di nuove infrastrutture come una "Trading Room" e un "Learning Studio" con pareti su cui è possibile scrivere per migliorare le modalità di apprendimento interattivo. Per il 2018, è previsto un "Department of Information Science" in seno al quale, verosimilmente nel 2020, verrà proposto un campo di studio incentrato sull’informatica.
Comunicato stampa

VD: nuovo master universitario in studi umanistici digitali

L’Università di Losanna propone da quest’anno un master in studi umanistici digitali. Il suo scopo è di fornire competenze informatiche utili alle scienze umanistiche e sociali, e di sviluppare una visione critica dell’uso delle tecnologie digitali. I diplomati potranno far valere le loro conoscenze nell’ambito della gestione e dell’analisi di dati e nelle professioni legate alla comunicazione. Il master pluridisciplinare è dispensato dalla facoltà di lettere, da quella di scienze sociali e politiche e da quella di teologia e di scienze delle religioni.

Orientamento

43'000 posti di tirocinio su orientamento.ch

Il 20 settembre 2016, sul sito orientamento.ch erano consultabili 43'000 annunci di posti di tirocinio. Orientamento.ch è il portale svizzero ufficiale di informazione sulle professioni, sulla formazione e sul mondo del lavoro. Vi vengono pubblicati tutti i posti di tirocinio vacanti annunciati dalle aziende ai Cantoni. La banca dati viene costantemente aggiornata. Abitualmente, nei Cantoni svizzero-tedeschi gli annunci vengono pubblicati prima rispetto a quelli della Svizzera romanda e del Ticino, per i quali i posti vacanti del 2017 saranno annunciati a partire da novembre 2016.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

Test d’intelligenza che prescinde dalla cultura di provenienza dei profughi

Un progetto dell’Hogrefe Verlag e dell’Istituto di psicologia Georg Elias di Gottinga sta valutando se il test CFT 20-R può essere usato nel caso di persone di lingua e cultura straniera. Dai primi risultati sembra che questo test non verbale per misurare l’intelligenza dia risultati diversi in seno al gruppo di profughi. Le persone testate che hanno un profilo di studi e d’istruzione molto buono, non hanno necessariamente ottenuto un risultato sopra la media quando confrontate con il gruppo di controllo tedesco. Una possibile spiegazione è che nell’ambito culturale delle persone testate non è consueto disporre dell’opzione "nessuna risposta" fra le risposte selezionabili.

Le settimane della tecnica e dell’informatica influiscono sulla scelta degli studi

Dal 1992, IngCH Engineers Shape our Future propone le settimane della tecnica e dell’informatica per informare gli allievi dei licei sulle professioni della tecnica. Secondo gli organizzatori, le valutazioni annuali del 2015 dimostrano che l’opinione sulla professione di ingegnere è migliorata presso il 55% dei partecipanti alla manifestazione. Il 15% ha potuto farsi un’idea al riguardo, mentre prima non ne sapeva nulla, e il 30% è stato incoraggiato a scegliere una formazione ingegneristica.
Comunicato stampa (francese/tedesco)

Politecnico di Losanna: inchiesta sull’interruzione degli studi e sui riorientamenti

Il Centro per la carriera del politecnico di Losanna ha condotto un’inchiesta sul percorso degli studenti che lasciano l’istituzione nel corso del bachelor. Nella maggior parte dei casi, le persone sondate passano a studi d’ingegneria o di economia. Nell’85% dei casi, hanno cominciato una nuova formazioni entro un anno dalla partenza dal politecnico. Le università svizzere sono la scelta più frequente (43%), seguono le scuole universitarie professionali (33%). Le percentuali restanti sono ripartite fra alta scuola pedagogica, formazione professionale e studi all’estero.

CSFO: nuova pubblicazione su come mettersi in proprio

Il nuovo opuscolo del CSFO "Se mettre à son compte" risponde alle domande che si pone chi desidera mettersi in proprio o diventare imprenditore, e spiega come districarsi nell’iter da seguire. Vi si trovano inoltre consigli, indirizzi utili e testimonianze di quattro persone che hanno intrapreso questa via. Disponibile in francese nello shop del CSFO, questa guida è utile anche per chi lavora nel campo dell’orientamento e della consulenza professionali.

Mercato del lavoro

Joberate, il programma che segue gli impiegati in cerca di un nuovo impiego

La startup statunitense Joberate ha creato un programma che determina il livello di attività di ricerca di un impiego di una persona. Gli algoritmi considerano tutti i dati disponibili sui social media del candidato, l’aggiunta di elementi su Facebook e la sua attività su LinkedIn. I clienti di Joberate sono datori di lavoro che desiderano conoscere e anticipare la volontà di partire dei propri dipendenti.

SECO: aggiornato il Manuale per le PMI "Lavoro e famiglia"

La SECO ha presentato la nuova versione del Manuale per le PMI "Lavoro e famiglia". L’opuscolo destinato alle piccole e medie imprese propone strategie per conciliare la vita professionale e quella familiare. Vi sono elencate varie misure come gli orari flessibili, il telelavoro, il congedo maternità/paternità o gli aiuti al reinserimento professionale. Responsabili aziendali da tutta la Svizzera condividono le loro esperienze in merito.

Modello zurighese per misurare la mancanza di manodopera per professione

L’Ufficio dell’economia e del lavoro del Canton Zurigo ha elaborato un indicatore per misurare la mancanza di manodopera, non solo per settore, ma anche per le singole professioni. Si tratta di un modello che indica l’ampiezza della mancanza di lavoratori per 97 professioni e otto gruppi di professioni, oltre che l’importanza della manodopera straniera per l’occupazione dei posti vacanti. Il calcolo si basa su quattro variabili: difficoltà nel processo di assunzione, il rapporto tra posti vacanti e persone in cerca d’impiego, la durata di pubblicazione del bando e la durata della ricerca di impiego.

Molte persone l’anno scorso hanno perso il diritto alle prestazioni sociali

Nel 2015, 37'702 persone hanno esaurito il diritto alle prestazioni sociali. Si tratta di un aumento del 26% rispetto alla media dal 1994. Ciò è dovuto principalmente all’influsso dell’ultima revisione parziale della LADI e all’evoluzione della disoccupazione. La pubblicazione (francese/tedesco) presenta una serie di informazioni sull’evoluzione della disoccupazione per regione, sesso, nazionalità, età, durata, funzione, settore economico e ambito professionale.

Convegno sul lavoro nella società delle migrazioni

Lavorare è fondamentale per integrarsi nella società. Avere un impiego contribuisce non solo al reddito, ma anche a creare contatti sociali. Il convegno annuale della Commissione federale della migrazione intitolata "Lavorare nella società delle migrazioni: strategie di accesso al mercato del lavoro e responsabilità di economia e società" di mercoledì 2 novembre 2016 è incentrata su questo tema.

Integrazione professionale

Convegno: supported employment per nuovi gruppi target

Il supported employment può servire anche all’integrazione professionale di rifugiati e di disoccupati di lunga data. Il convegno (tedesco) "Kreative Integration – Supported Employment zielgruppenspezifisch denken und gestalten" (Integrazione creativa – organizzare e pensare l’impiego assisto in base ai gruppi target) di mercoledì 26 ottobre 2016 si interessa alle possibilità offerte da questo approccio.

BE: piattaforma dei posti di lavoro per rifugiati e persone ammesse provvisoriamente

I rifugiati riconosciuti e quelli ammessi a titolo provvisorio rimangono in Svizzera a lungo e devono poter trovare un impiego. jobs4refugees.ch è la prima piattaforma che dà la possibilità ai datori di lavoro del Canton Berna di indirizzarsi direttamente a queste persone. Bastano pochi clic per pubblicare i posti vacanti. Le imprese vengono inoltre aiutate nel disbrigo delle pratiche amministrative per il permesso di lavoro. Il sito è stato lanciato dal Centro parrocchiale di contatto per i rifugiati.

GE: l’Ufficio cantonale di collocamento è su LinkedIn

Allo scopo di avvicinarsi maggiormente alle aziende ginevrine, l’Ufficio cantonale di collocamento (Office cantonal de l’emploi, OCE) di Ginevra ha creato una pagina sulla piattaforma LinekdIn. Secondo il direttore dell’ufficio, Charles Barbey, si tratta di far meglio conoscere i servizi dell’OCE e i suoi vantaggi (breve intervista (francese) qui).

Germania: lavoro a tempo determinato come trampolino di lancio

Un lavoro a tempo determinato aiuta a trovare un altro impiego. È quanto emerge da uno studio dell’Istituto tedesco di ricerca sul mercato del lavoro e sulle professioni. Mentre si lavora a tempo determinato, le probabilità di trovare un altro impego sono minori rispetto a quelle del gruppo di controllo di disoccupati senza un lavoro a tempo determinato. Tuttavia, dopo tale esperienza, la probabilità di trovare un lavoro è superiore del 15% in confronto a quella del gruppo di controllo. Nel caso di disoccupati stranieri, la percentuale sale addirittura al 17% e presso i disoccupati turchi al 18%.

Varie

Nuovo sito per l’Istituto di ricerca e di documentazione pedagogiche

L’Istituto di ricerca e di documentazione pedagogiche (IRDIP) è l’istituto scientifico della Conferenza intercantonale dell’istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP). Oltre alla ricerca orientata alla consulenza, al monitoraggio e alla valutazione per quanto riguarda i sistemi di formazione, l’IRDIP propone un servizio bibliotecario e di documentazione, e produce pubblicazioni. L’istituto ha un nuovo sito (francese) che facilita l’accesso all’informazione online. Vi si possono consultare articoli, indicatori, ricerche e altre pubblicazioni riguardanti tutti i livelli dell’insegnamento.

Rivista svizzera di pedagogia curativa: terminologia sugli handicap

L’edizione francese 3/2016 della Revue suisse de pédagogie spécialisée analizza l’evoluzione e i cambiamenti della terminologia legata agli handicap. I termini si adeguano ai tempi, cercando di valorizzare le persone in situazione di handicap. Sono inclusi nel servizio i seguenti contributi: la terminologia per indicare l’handicap; l’invalidità come categoria amministrativa; dall’integrazione scolastica alla scuola inclusiva; i progetti educativi individualizzati. L’argomento era già stato toccato nell’edizione tedesca 5-6/2016 (vedi la notizia apparsa su PANORAMA).