Newsletter del 11.10.2017

Notizie di attualità del 11.10.2017

Formazione professionale di base

Convegno sulla qualificazione degli adulti: documentazione disponibile online

Il 27 settembre 2017 la SEFRI ha organizzato una giornata sulla formazione professionale per gli adulti. Gli oltre 170 specialisti presenti hanno potuto scambiare le proprie esperienze e discutere di possibilità e opportunità nell'ambito professionale. Durante l'evento sono stati presentati il nuovo manuale "Formazione professionale di base per adulti" della SEFRI come pure due studi tematici: uno prende in esame il punto di vista dei datori di lavoro (francese/tedesco), l'altro quello degli adulti interessati (francese/tedesco). Nell'edizione 5/2017 (che sarà pubblicata il 20 ottobre), la rivista PANORAMA (francese/tedesco) presenterà un riassunto di questi due studi.

Convegno autunnale della formazione professionale

Organizzato dalla SEFRI, il Convegno autunnale della formazione professionale si terrà il 28 novembre 2017 a Berna. Il tema sarà "La formazione professionale fa carriera(e)". Il programma e altre informazioni sono disponibili sulla pagina Internet della manifestazione. Gli interessati possono iscriversi online (francese/tedesco) entro il 10 novembre 2017.

CFMP: verbale della riunione plenaria dell'8 giugno 2017

In occasione della riunione dell'8 giugno 2017, la Commissione federale di maturità professionale (CFMP) ha affrontato i seguenti temi: riconoscimento dei diplomi di lingue straniere, periodo di realizzazione del PDI (lavoro interdisciplinare incentrato su un progetto) nella formazione di base organizzata dalla scuola, procedura di riconoscimento e rafforzamento della maturità professionale. Nell'estate 2017, 283 candidati si sono iscritti agli esami federali di maturità professionale.

Tecnologo per dispositivi medici AFC: ordinanza emanata

La SEFRI ha emanato l'ordinanza sulla nuova formazione professionale di base di tecnologo per dispositivi medici AFC, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2018. La versione cartacea potrà essere ordinata nelle prossime settimane presso l'UFCL e sarà disponibile sul sito Internet della SEFRI. Prossimamente il piano di formazione sarà pubblicato sul sito Internet (francese/tedesco) di OdASanté e nell'elenco delle professioni della SEFRI.

Professioni nel settore delle scarpe: ordinanze emanate

La SEFRI ha emanato le ordinanze rivedute per le professioni di calzolaio AFC e calzolaio ortopedico AFC. Le disposizioni rivedute entreranno in vigore il 1° gennaio 2018. Le versioni cartacee potranno essere ordinate nelle prossime settimane presso l'UFCL. Le versioni elettroniche possono essere consultate sul sito Internet della SEFRI.

Seconda edizione italiana e francese della "Documentazione Formazione professionale"

Le edizioni italiana e francese della "Documentazione Formazione professionale" sono state aggiornate. Questo strumento di lavoro contiene informazioni di base su circa 150 temi completati da 200 grafici. Costituisce un supporto per tutte le persone che informano sulla formazione professionale. I grafici possono essere ripresi e integrati nelle presentazioni PowerPoint. Quelli del capitolo 7 figurano nell'opuscolo La formazione professionale in Svizzera – Fatti e cifre, pubblicato dalla SEFRI e aggiornato ogni anno. L'edizione tedesca è stata aggiornata nel 2016.

IUFFP: nominato nuovo direttore supplente

Jean-Pierre Perdrizat è stato nominato direttore supplente dello IUFFP nonché direttore regionale della sede di Losanna. Perdrizat succede ad Alexandre Etienne, che dall'inizio del mese presiede la Scuola professionale di socialità e sanità (ESSG) del Canton Friburgo. All'istituto Jean-Pierre Perdrizat è responsabile dal 2010 del Centro per lo sviluppo delle professioni, funzione che manterrà anche in futuro.
Comunicato stampa

UST: istituzioni di formazione 2017

Secondo l'UST, all'apertura dell'anno scolastico 2015, in Svizzera si contavano 10'568 istituzioni di formazione di tutti i gradi. All'incirca il 2,9% delle scuole sono coinvolte nella formazione professionale di base, il 2,1% nella formazione generale (scuole di maturità liceale e scuole di cultura generale) e il 2,8% nella formazione professionale superiore. Nella regione francofona e in quella italofona, la quota di scuole che offrono formazioni professionali di base presso scuole a tempo pieno è maggiore che in Svizzera tedesca.

OSS: percorso formativo e carriera

Un quarto degli operatori sociosanitari (OSS) rimane fedele a lungo alla propria professione, mentre la maggior parte accede al livello terziario del settore sanitario. Sono i risultati del primo studio sulla carriera a livello nazionale resi pubblici dall'Osservatorio svizzero per la formazione professionale dello IUFFP e dall'organizzazione mantello nazionale delle professioni sanitarie (OdASanté). I dati sulle carriere professionali degli OSS derivano da uno studio sulla carriera a livello nazionale, in cui sono stati interrogati 2000 OSS diplomatisi nel 2011.

TIC: sondaggio presso le persone in formazione dell'ultimo anno

Nell'estate 2017, quasi 2400 giovani hanno portato a termine la loro formazione ottenendo un AFC in informatica o in mediamatica. Tra questi, otto su dieci intraprenderanno una formazione continua di due anni subito dopo la formazione professionale di base. L'87% dei giovani interpellati raccomanderebbero una formazione TIC ai loro conoscenti.
Risultati del sondaggio (francese/tedesco)

Gruppo Bühler: soggiorni all'estero per persone in formazione

Dal 2008, 136 persone in formazione hanno assolto parte del loro percorso formativo al di fuori della Svizzera in una delle sedi dell'azienda in Cina, India, Sudafrica, Brasile, Gran Bretagna o Stati Uniti. Questi soggiorni (tedesco/inglese) preparano i giovani a lavorare per il gruppo Bühler in un contesto internazionale. Combinata con il concetto d'insegnamento a distanza "class unlimited", questa formazione è la prima nel suo genere.

GE: un libro in omaggio a Raymond Uldry

Inaugurata il 25 settembre 2017, l'Ecole de commerce Raymond-Uldry porta il nome di colui che fu insegnante, ispettore, direttore della formazione professionale dal 1956 al 1976 nonché fondatore di numerose strutture a favore di giovani svantaggiati. Un libro pubblicato nel 2010 testimonia e immortala la personalità di Raymond Uldry (1911-2012).

Germania: aiuto alla pubblicazione di testi specializzati

L'opuscolo "Wissenschaftliches Publizieren in Zeitschriften der Berufsbildungsforschung" (Pubblicazioni scientifiche nelle riviste dedicate alla ricerca sulla formazione professionale) del BIBB è rivolto a tutti coloro che pubblicano articoli in riviste specializzate. L'opuscolo tratta le basi delle pubblicazioni scientifiche, gli sviluppi e le condizioni quadro (diritti d'autore o libero accesso), e presenta le principali riviste specializzate nel campo della ricerca sulla formazione professionale. L'opera vuole agevolare la pubblicazione di articoli nelle riviste specializzate e migliorare la visibilità della formazione professionale.

Germania: la formazione professionale in cifre

I dati che completano il rapporto del BIBB sulla formazione professionale nel 2017 sono disponibili online. Le cifre e le analisi approfondite del BIBB concernono diverse questioni relative alla formazione professionale e continua in Germania. I temi affrontati sono i seguenti: domanda e offerta di posti di tirocinio, numero di giovani nella formazione duale e in altri settori, persone senza qualifica professionale, integrazione dei rifugiati nella formazione e nel mercato del lavoro. Il rapporto contiene inoltre considerazioni su quali potrebbero essere gli sviluppi futuri nell'ottica delle qualifiche e dei settori professionali in relazione alla mancanza di manodopera specializzata.
Comunicato stampa

Italia-Austria: accordo sulla formazione professionale

Conformemente a un accordo concluso nel 1999 tra l'Austria e la Provincia autonoma di Bolzano, i firmatari riconoscono mutualmente 77 esami di fine apprendistato superati in Austria e Alto Adige. A questi titoli si sono aggiunti esami di maestria in seguito a confronti effettuati nel 2016 e nel 2017. Il risultato è un nuovo accordo amministrativo che include il riconoscimento di 130 certificati di fine apprendistato – 53 dei quali professioni nuove o rivedute – e 32 esami di maestria.

Austria: opuscolo informativo sulle professioni in generale

L'opuscolo "Lehrberufe in Österreich – Ausbildungen mit Zukunft" (Formazione professionale di base in Austria – Mestieri del futuro) presenta tutte le formazioni professionali di base possibili in Austria. Oltre a una breve descrizione delle professioni (dove viene menzionato il numero di persone in formazione), la pubblicazione fornisce tutte le informazioni utili sia per la scelta professionale sia per la ricerca di un posto di tirocinio.
Ulteriori informazioni sulla formazione professionale di base

Formazione professionale superiore e continua

Revisione dell'OERic-SSS

La Confederazione ha sottoposto a revisione totale l'ordinanza concernente le esigenze minime per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori (OERic-SSS), che entrerà in vigore il 1° novembre 2017. Le offerte formative delle scuole specializzate superiori vengono valorizzate e posizionate in modo più chiaro al livello terziario. Il maggiore orientamento al mercato del lavoro consente inoltre di specificarle. La revisione provvede anche a garantirne la qualità e a semplificare le procedure amministrative. La nuova ordinanza aiuta quindi a coprire il fabbisogno di personale qualificato.

Regolamenti d'esame in consultazione

Le associazioni professionali competenti hanno presentato alla SEFRI i disegni di regolamento concernenti l'esame di professione di specialista per impianti di trattamento rifiuti con attestato professionale federale, come pure gli esami professionali superiori di dirigente d'azienda del settore delle due ruote con diploma federale, specializzazione bicicletta o motocicletta, e di packaging manager con diploma federale.
Foglio federale del 26 settembre e del 10 ottobre 2017

Abrogazione di un regolamento

Le associazioni professionali competenti hanno deciso di abrogare per il 31 ottobre 2017 il regolamento concernente l'esame professionale superiore di dirigente con diploma federale del 10 settembre 2008.
Foglio federale del 26 settembre 2017

FSEA: studio sulla formazione di recupero in azienda

La Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) ha presentato i risultati del suo studio (tedesco), intitolato "Betriebe als Chancengeber" (Le aziende come fonte di opportunità). I risultati: il 14% della popolazione attiva non ha concluso una formazione; il 69% di questo gruppo ha tuttavia un lavoro stabile. Secondo le conclusioni delle studio, il modo migliore per ottimizzare la loro situazione è l'acquisizione tardiva di una qualifica professionale.
Ulteriori informazioni (tedesco)

Formazione generale e scuole universitarie

Aumento delle tasse universitarie ai politecnici federali

L'ammontare delle tasse universitarie dei due politecnici federali viene stabilito dal Consiglio dei PF. L'organo ha posto in consultazione (francese/tedesco) una proposta di aumento delle tasse universitarie sia per il PF di Zurigo che per il PF di Losanna. A partire dall'autunno 2019, il Consiglio intende aumentare progressivamente le tasse di CHF 500 all'anno, le quali, due anni più tardi – nel semestre autunnale 2020/2021 – dovranno raggiungere CHF 1660. Nelle altre università svizzere, le tasse universitarie si aggirano tra i CHF 1000 e i CHF 4000 all'anno.

Banca dati per master consecutivi e postdiploma SUP

Sul suo sito Internet, l'associazione FHSvizzera ha creato una banca dati contenente tutti i master consecutivi e i postdiploma (MAS e MBA) proposti dalle scuole universitarie professionali. L'associazione fornisce inoltre informazioni concernenti le condizioni di ammissione, le lingue d'insegnamento, la durata degli studi e le spese di formazione. La banca dati sarà aggiornata quattro volte all'anno.

FR: nuovi cicli di studio universitari

Dal semestre autunnale 2017, l'Università di Friburgo propone quattro nuovi percorsi di studio. A livello bachelor, l'ateneo ha avviato un ciclo di studio in bilinguismo e scambio culturale, come pure un programma in studi economici e giuridici. L'università ha poi organizzato un master in didattica della storia in collaborazione con l'ASP di Lucerna. Il nuovo master secondario "Islam e società" consentirà di contribuire all'elaborazione di soluzioni legate alle sfide della società.
Comunicato stampa

Orientamento

Informazioni in romancio su orientamento.ch

Sul sito svizzero dell'orientamento professionale sono ora disponibili delle informazioni in romancio: descrizioni delle professioni AFC e CFP, informazioni sugli stage d'orientamento e schede tematiche sul sistema educativo svizzero e sulla prima scelta professionale. È possibile accedere ai contenuti all'indirizzo cussegliaziun.ch o tramite il link diretto orientamento.ch/rumantsch.

Scelta professionale: questionario di analisi per i giovani

Gateway ha pubblicato un strumento di analisi gratuito (francese/tedesco) dedicato ai giovani che stanno decidendo quale sarà la loro professione futura. Il questionario pone domande in base a interessi e capacità, segnala i tre settori professionali più scelti e propone i posti di tirocinio vacanti in questi tre settori. Secondo i creatori del sito web, il test, della durata di 15 minuti, fornisce un profilo individuale e scientificamente fondato del settore professionale.

CDOPU: notizie in breve

La Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori dell'orientamento professionale, universitario e di carriera (CDOPU, francese/tedesco) ha concluso l'analisi relativa all'orientamento scolastico e professionale nella scuola dell'obbligo. Il rapporto finale (francese/tedesco) è disponibile sul sito della CDOPU. La CDPE ha emanato delle raccomandazioni concernenti il progetto parziale 4 "Studien- und Laufbahnberatung" (Orientamento universitario e di carriera). Per capire in che modo le raccomandazioni vengono attuate dai membri della CDOPU nei loro Cantoni, la segreteria della CDOPU effettuerà un sondaggio. La CDPE ha elaborato – all'attenzione della SEFRI – un feedback sulla consultazione della visione e delle linee guida strategiche della formazione professionale 2030. Il documento presenta le prese di posizione delle conferenze specialistiche e del Comitato direttivo della CDOPU. L'ampliamento del tool SCQ con aspetti EFQM è stato completato.

Germania: sono forse troppo poche le persone preparate ai mestieri di domani?

"I mestieri di domani – La scuola di ieri. Un errore nel sistema?" è il titolo del terzo studio sulla formazione di McDonald's che prende in esame la situazione e la percezione che i giovani in Germania hanno di sé. Il sondaggio rappresentativo condotto dall'Istituto Allensbach presso giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni indica grande ottimismo per quanto concerne le opportunità e le possibilità personali. Allo stesso tempo, la maggior parte degli interpellati criticano il fatto che la scuola non li avrebbe preparati a sufficienza alla vita professionale.

Mercato del lavoro

La SECO lancia una nuova newsletter

A inizio settembre 2017, la SECO ha lanciato una nuova newsletter trimestrale che informa sugli attuali sviluppi in relazione all'assicurazione contro la disoccupazione, in particolare la digitalizzazione delle prestazioni e il miglioramento dei supporti elettronici. La prima edizione della newsletter fornisce un'anteprima dei seguenti progetti: "SIPACfuture", "Modernisation PLASTA" e "eAC". La rivista PANORAMA (francese/tedesco) ne parlerà nel numero di dicembre (6/2017).

UST: rapporto sulla disoccupazione in Svizzera 2016

Nel 2016 il tasso di disoccupazione medio ha raggiunto il 3,3% (2015: 3,2%), di conseguenza la media annuale del numero di disoccupati è salita a 149'317 unità (+6507). Questo è il dato principale fornito dal rapporto (francese/tedesco) di oltre 100 pagine dell'UST sulla disoccupazione in Svizzera per l'anno 2016. La pubblicazione presenta un gran numero di valutazioni differenziate (a livello regionale, settoriale e sociologico). Per quanto attiene alla disoccupazione giovanile, per esempio, salta all'occhio il fatto che le persone di età compresa tra i 20 e i 24 anni – il cui tasso di disoccupazione è pari al 4,0% – appartengono alla fascia di età più colpita dal fenomeno, mentre i giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni sono i meno colpiti, con un tasso del 2,3%.

Grigioni e Svizzera centrale: le regioni con la più alta domanda di specialisti

È ora disponibile l'edizione 2017 dell'indice B,S,S relativo alla manodopera specializzata (tedesco). Dalla pubblicazione emerge che il settore "Informazione e comunicazione" registra la più alta domanda di specialisti; tuttavia, la sua quota rispetto al totale delle persone attive ammonta a un modesto 3,5%. Anche i grandi settori "Attività manifatturiere" e "Sociosanitario" avvertono un aumento del fabbisogno di manodopera specializzata rispetto al 2010. Le regioni maggiormente colpite dalla mancanza di manodopera qualificata sono il Canton Grigioni e la Svizzera centrale.

Studio dell'OMC: l'impatto della quarta rivoluzione industriale

Secondo uno studio dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), la quarta rivoluzione industriale accresce l'efficacia economica globale e migliora i livelli di vita. Tuttavia, gli attori dell'ultimo World Trade Report riconoscono che le tecnologie avanzate e l'apertura del commercio possono avere anche effetti negativi, come riferisce un articolo del Temps. Il divario tra le nuove competenze imposte dall'economia mondiale e quelle meno aggiornate di molti lavoratori costituisce un vero problema. Stando al rapporto (francese), la sfida più grande risiede nella capacità dei lavoratori di abbandonare i settori in declino per intraprendere una nuova carriera in quelli in piena crescita.

Convegno "Job & Top Sharing"

Le nuove tipologie di lavoro figurano nel programma del secondo convegno "Job & Top Sharing". Nel quadro delle conferenze e degli workshop, il tema della ripartizione del lavoro sarà trattato da diversi punti di vista: l'evoluzione delle prassi, le attività degli "slashers" (persone che esercitano più professioni contemporaneamente), i cambiamenti nell'ambiente di lavoro e i vantaggi che comporta questo modello di lavoro per i datori di lavoro e i dipendenti. Organizzato dall'associazione PTO (Part-Time Optimisation; francese/tedesco/inglese), il convegno (inglese) si terrà il prossimo 6 novembre a Basilea.

Integrazione professionale

Definizione di supported employment e supported education

Il Comitato direttivo dell'associazione supported employment svizzera (SES) ha ratificato un documento (tedesco) nel quale definisce il suo concetto di supported employment (SE) e supported education (SEd). Nel formulare le definizioni sono stati messi in evidenza gli aspetti più rilevanti dei due concetti. Un ruolo di primaria importanza è quello di valori fondamentali quali l'autodeterminazione, la crescita personale, l'individualità, la flessibilità e il libero accesso. Con questo documento, il Comitato direttivo della SES vuole fare chiarezza nei confronti dei membri come pure delle assicurazioni sociali, dei datori di lavoro e di altri partner.

Inserimento Svizzera: conclusioni del convegno "Il mercato del lavoro 4.0"

Nella newsletter di settembre, Inserimento Svizzera torna a parlare delle conclusioni formulate in occasione del convegno organizzato lo scorso mese di giugno sul mercato del lavoro 4.0. Di fronte alle esigenze poste dalla digitalizzazione in materia di competenze e apprendimento permanente, la responsabilità non può ricadere sul singolo individuo, ma deve risultare da una sinergia tra Stato, economia e società. Al fine di adeguare la loro offerta alle nuove realtà del mercato del lavoro, gli organismi d'integrazione devono prendere in considerazione le nuove forme di lavoro e i loro effetti sulle formazioni. Le presentazioni del convegno possono essere scaricate dal sito Internet (francese/tedesco) d'Inserimento Svizzera. La newsletter (francese/tedesco) annuncia inoltre la costituzione di un nuovo gruppo regionale per il Canton Ticino: Inserimento Ticino.

Rivista Handicap & politique: assistenza sul posto di lavoro ancora poco consolidata

Chi ha bisogno di aiuto sul posto di lavoro a causa di un handicap ha il diritto di essere assistito. Questa si rivela una buona misura per contrastare la discriminazione di persone con handicap in ambito lavorativo. In realtà sono però molto poche le persone portatrici di handicap a beneficiare di assistenza. L'onere amministrativo è troppo elevato e per assistenti qualificati il salario è troppo basso. È quanto emerge da un articolo di approfondimento della rivista Handicap & politique (francese/tedesco). La pubblicazione ritrae inoltre la situazione del Canton Berna, che tenta nuove strade con un finanziamento orientato alla persona.

BE: gruppo di lavoro cerca soluzioni per una migliore integrazione professionale

Il Consiglio di Stato del Canton Berna sta cercando di migliorare l'integrazione professionale dei beneficiari dell'aiuto sociale, dei rifugiati riconosciuti e delle persone ammesse provvisoriamente. Per attuare misure efficaci, il consigliere di Stato Pierre Alain Schnegg vuole coinvolgere maggiormente gli ambienti economici. A tale scopo, ha creato un gruppo di lavoro che comprende un ampio ventaglio di professionisti, in particolare rappresentati del mondo economico.

Varie

La CDPE si oppone ai tagli budgetari della Confederazione

Il Comitato della CDPE si aspetta che la Confederazione rinunci ai tagli budgetari del 3% previsti per il settore della formazione. A partire dal 2018, la Confederazione prevede di diminuire di 64 milioni di franchi all'anno i contributi versati alle università cantonali, alle scuole universitarie professionali, alla formazione professionale e agli aiuti alla formazione. La CDPE chiede che le risorse concesse dal Parlamento nel settembre 2016 siano effettivamente messe a disposizione.
Comunicato stampa (francese/tedesco)